Giornale, Numero 4 del 4 novembre 2018

MALTEMPO: LE STRAGI

Redazione di Operai Contro, Sono salite a 12 le vittime per il maltempo in Sicilia Il bilancio più grave vicino a Palermo, dove oggi e domani è stato dichiarato il […]

Redazione di Operai Contro,

Sono salite a 12 le vittime per il maltempo in Sicilia
Il bilancio più grave vicino a Palermo, dove oggi e domani è stato dichiarato il lutto cittadino.

La furia dell’acqua ha cancellato due famiglie, i cui componenti si erano riuniti ieri per passare la serata insieme in una villetta situata in località Casteldaccia. L’edificio è stato sommerso dall’acqua e dal fango del fiume Milicia, ingrossato dalle piogge di ieri e le nove persone all’interno sono annegate. Tra i morti anche due bambini, di uno e tre anni. Ora i benpensanti giallo-verde danno l colopa all’abusivismo.

E’ in ginocchio anche il nordest, in particolare il bellunese in Veneto, ma anche in Trentino e in molte zone del Friuli.

Il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, oggi è a Belluno e Venezia.

Con la solita aria spavalda ha dichiarato che occorrono almeno 40 miliardi per mettere al sicuro l’Italia idrogeologica

Per oggi la Protezione civile ha segnalato allerta arancione in tutte e tre le regioni e anche in Emilia Romagna, Calabria e Sardegna.

Dov’è la sicurezza che ci aveva assicurato Salvini?
Perchè il servo dei padroni non incolpa gli emigranti?
Forse per dare sicurezza alla popolazione è difficile inventare nemici?
Perché Salvini e Di Maio di fronte alla strage non danno i numeri di poliziotti e carabinieri che saranno assunti per dare sicurezza agli italiani?

Basta con le parole dei parassiti della politica?

Un giovane di Gela

Lascia una risposta