Archive for Marzo 27th, 2015

  • Lavoratori, lavoratrici, con gli scioperi di lunedì e di ieri, forti, unitari, compatti, e la buona partecipazione degli operai degli appalti e degli impiegati, il ghiaccio è rotto anche a Marghera, dopo Muggiano, Riva Trigoso e gli altri cantieri a seguire. E’ la sola risposta possibile alla posizione ultra-aggressiva assunta dal padrone-Fincantieri e formalizzata con il documento aziendale consegnato ai dirigenti sindacali a Roma il 17 marzo. Questo documento è una contro-piattaforma a trecentosessanta gradi, perfettamente in linea con il metodo-Marchionne e l’operato del governo Renzi: per rendere più competitiva l’impresa e fare più profitti, i boss di Fincantieri […] 0

    La lotta è iniziata. Ora bisogna portarla avanti con unità e determinazione. La posta in gioco è molto, molto grossa!

    Lavoratori, lavoratrici, con gli scioperi di lunedì e di ieri, forti, unitari, compatti, e la buona partecipazione degli operai degli appalti e degli impiegati, il ghiaccio è rotto anche a Marghera, dopo Muggiano, Riva Trigoso e gli altri cantieri a seguire. E’ la sola risposta possibile alla posizione ultra-aggressiva assunta dal padrone-Fincantieri e formalizzata con il documento aziendale consegnato ai dirigenti sindacali a Roma il 17 marzo. Questo documento è una contro-piattaforma a trecentosessanta gradi, perfettamente in linea con il metodo-Marchionne e l’operato del governo Renzi: per rendere più competitiva l’impresa e fare più profitti, i boss di Fincantieri […]

    Continue Reading

  •   Caro Operai Contro, sull’onda degli “scandali”, per contrastare indagini scomode della magistratura che pregiudicassero interessi e appalti legati alle “infrastrutture” ed alle “grandi opere”, Renzi aveva nominato Cantone, sceriffo del governo a guida Pd. Il ricorso allo sceriffo rientrava nei piani di Renzi, per ridimensionare le commesse pubbliche assegnate alle aziende legate a Comunione e Liberazione, di cui Lupi ministro dimissionario delle infrastrutture, è un massimo esponente, e favorire le aziende e le cooperative legate al Pd, con i testa Poletti, ministro del lavoro dei negrieri. La spartizione delle commesse pubbliche per le infrastrutture e le grandi opere, […] 0

    Cantone, lo sceriffo del Pd

      Caro Operai Contro, sull’onda degli “scandali”, per contrastare indagini scomode della magistratura che pregiudicassero interessi e appalti legati alle “infrastrutture” ed alle “grandi opere”, Renzi aveva nominato Cantone, sceriffo del governo a guida Pd. Il ricorso allo sceriffo rientrava nei piani di Renzi, per ridimensionare le commesse pubbliche assegnate alle aziende legate a Comunione e Liberazione, di cui Lupi ministro dimissionario delle infrastrutture, è un massimo esponente, e favorire le aziende e le cooperative legate al Pd, con i testa Poletti, ministro del lavoro dei negrieri. La spartizione delle commesse pubbliche per le infrastrutture e le grandi opere, […]

    Continue Reading

  • Redazione Operai Contro, Sono Giuseppe operaio metalmeccanico in una fabbrica dell’alto lago di Como e iscritto alla Fiom da parecchi anni, mi permetto di scrivervi perché sono sempre più incazzato per come vanno male le cose per noi operai. Da una parte il governo di Renzi e Poletti non fà altro che soddisfare e quindi mettere in pratica tutte le richieste di Confindustria cioè dei padroni che hanno voluto eliminare l’articolo 18 e attuare la nuova riforma del lavoro mantenendo ancora in vigore i contratti interinali e ottenendo totale libertà per licenziare gli operai come e quando vogliono i […] 0

    Furlan serva dei padroni non rappresenta gli operai

    Redazione Operai Contro, Sono Giuseppe operaio metalmeccanico in una fabbrica dell’alto lago di Como e iscritto alla Fiom da parecchi anni, mi permetto di scrivervi perché sono sempre più incazzato per come vanno male le cose per noi operai. Da una parte il governo di Renzi e Poletti non fà altro che soddisfare e quindi mettere in pratica tutte le richieste di Confindustria cioè dei padroni che hanno voluto eliminare l’articolo 18 e attuare la nuova riforma del lavoro mantenendo ancora in vigore i contratti interinali e ottenendo totale libertà per licenziare gli operai come e quando vogliono i […]

    Continue Reading

  • Pubblichiamo in Italiano il manifesto per la campagna di 30 ore di lavoro settimanale, in Spagna e in Catalogna In allegato i Testi originali. Lo pubblichiamo perchè molte affermazioni sono per noi giuste MANIFESTO PER LA SETTIMANA LAVORATIVA DI 30 ORE “LAVORARE MENO PER LAVORARE TUTTI-E E CON UNA MIGLIORE QUALITÀ DI VITA” La lotta dei lavoratori e delle lavoratrici è stata decisiva per ridurre l’orario di lavoro, dagli orari disumani del passato fino alla conquista della settimana lavorativa di 40 ore. I passi avanti della scienza e della tecnica, la diffusione dell’automatizzazione nei processi di produzione e nei […] 0

    Campagna per le 30 ore di lavoro settimanale

    Pubblichiamo in Italiano il manifesto per la campagna di 30 ore di lavoro settimanale, in Spagna e in Catalogna In allegato i Testi originali. Lo pubblichiamo perchè molte affermazioni sono per noi giuste MANIFESTO PER LA SETTIMANA LAVORATIVA DI 30 ORE “LAVORARE MENO PER LAVORARE TUTTI-E E CON UNA MIGLIORE QUALITÀ DI VITA” La lotta dei lavoratori e delle lavoratrici è stata decisiva per ridurre l’orario di lavoro, dagli orari disumani del passato fino alla conquista della settimana lavorativa di 40 ore. I passi avanti della scienza e della tecnica, la diffusione dell’automatizzazione nei processi di produzione e nei […]

    Continue Reading

  • Facebook Comments 0

    IVECO BRESCIA

    Facebook Comments

    Continue Reading

  • Redazione, in quattro anni i governi dei padroni hanno ridotto i pensionati alla fame. Il gangster Renzi appena nominato rappresentante dei padroni aveva dichiarato che la sua nonnina non aveva bisogno della pensione Il gangster è ricco di famiglia. Il padre è un padrone. vi invio un articolo un pensionato Una vera e propria tagliola si è abbattuta negli ultimi quattro anni su 5,5 milioni di pensionati. Lo denuncia lo Spi-Cgil secondo cui, con il blocco della rivalutazione degli assegni, sono stati sottratti ai pensionati 9,7 miliardi di euro, pari ad una perdita media pro-capite di 1.779 euro. Nel […] 0

    Pensioni: -9,7 mld in 4 anni, 1.800 euro a testa

    Redazione, in quattro anni i governi dei padroni hanno ridotto i pensionati alla fame. Il gangster Renzi appena nominato rappresentante dei padroni aveva dichiarato che la sua nonnina non aveva bisogno della pensione Il gangster è ricco di famiglia. Il padre è un padrone. vi invio un articolo un pensionato Una vera e propria tagliola si è abbattuta negli ultimi quattro anni su 5,5 milioni di pensionati. Lo denuncia lo Spi-Cgil secondo cui, con il blocco della rivalutazione degli assegni, sono stati sottratti ai pensionati 9,7 miliardi di euro, pari ad una perdita media pro-capite di 1.779 euro. Nel […]

    Continue Reading