RENZI MANDA ALTRI SOLDATI IN IRAQ PER DIFENDERE I PROFITTI DEI PADRONI ITALIANI

Redazione di Operai Contro, Renzi invia in Iraq altri 450 soldati. I bombardamenti USA hanno danneggiato la diga che potrebbe crollare La ditta Trevi di Cesena ha vinto l’appalto per la sistemazione della diga di Mosul La Trevi, fondata in Emilia nel 1957, è attiva in oltre 80 Paesi con 30 filiali.La Capogruppo è Trevi Finanziaria, quotata a Milano dal luglio del 1999, che ha chiuso il 2014 con ricavi per 1,25 miliardi di euro ed un utile netto di 24,4 milioni. Nei primi nove mesi del 2015, i ricavi sono stati pari a 956 milioni, per una perdita […]
Condividi:

Redazione di Operai Contro,

Renzi invia in Iraq altri 450 soldati.

I bombardamenti USA hanno danneggiato la diga che potrebbe crollare

La ditta Trevi di Cesena ha vinto l’appalto per la sistemazione della diga di Mosul

La Trevi, fondata in Emilia nel 1957, è attiva in oltre 80 Paesi con 30 filiali.La Capogruppo è Trevi Finanziaria, quotata a Milano dal luglio del 1999, che ha chiuso il 2014 con ricavi per 1,25 miliardi di euro ed un utile netto di 24,4 milioni. Nei primi nove mesi del 2015, i ricavi sono stati pari a 956 milioni, per una perdita di 131,4 milioni di euro. La ditta Trevi fa milioni sfrutta ndo gli operai in igni parte del mondo

Trevi è attiva in Iraq già dal 2008, quando con Drillmec siglò un accordo con Iraqi Drilling Company per la fornitura di 6 impianti per la perforazione, per un valore di oltre 100 milioni di dollari. Già nel 2011 la ditta era stata molto vicina alla conquista dell’appalto della diga di Mosul, che però secondo alcune indiscrezioni di stampa sarebbe poi sfumato. Nel novembre di quell’anno, Trevi spiegò in una nota che «una aggiudicazione legalmente valida e definitiva da parte degli organi governativi iracheni competenti non è ancora avvenuta» con il processo di negoziazione «da ritenersi ancora in atto». È solo quattro anni dopo che il nome di Trevi rispunta nel contesto iracheno, quando gli Usa fanno sapere il loro apprezzamento per la disponibilità manifestata dal gruppo.

Renzi ha spiegato: «Siamo in Iraq per l’addestramento ma anche con un’operazione importante nella diga di Mosul, cuore di un’area molto pericolosa al confine con lo stato islamico, è seriamente danneggiata e se crollasse Baghdad sarebbe distrutta.

Renzi è veramente bravo nel difendere gli interessi dei padroni italiani

In Italia centinaia di operai vengono assassinati dai padroni ogni anno, ma contano meno dei cani.

Gli operai morti non portano profitti nei portafogli dei padroni

Un operaio dell’ILVA Taranto

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.