Giornale, Numero 18 del 18 maggio 2017

Mondo Convenienza Il padrone cambia contratto e taglia di 300 euro al mese i salari

Caro Operai Contro, il padrone cambia il contratto e passa gli operai dalla categoria “Logistica e Trasporti”, alla categoria “Multiservizi”, con 300 euro in meno di salario al mese. Il […]

Caro Operai Contro,

il padrone cambia il contratto e passa gli operai dalla categoria “Logistica e Trasporti”, alla categoria “Multiservizi”, con 300 euro in meno di salario al mese. Il padrone scatena la concorrenza tra le fila operaie. Su 60 dipendenti, 40 hanno respinto il ricatto rifiutandosi di firmare il nuovo contratto. Nessuno mette un freno alla caccia del massimo profitto dei padroni, che si realizza nella condizione di schiavitù del lavoro salariato. Operai per fare la guerra alla guerra dei padroni dobbiamo organizzarci.

Saluti operai

 

Allego un articolo da Brescia Today

Montichiari: cambio di cooperativa al Mondo Convenienza, 40 operai senza lavoro
Mondo Convenienza: cambio di contratto, 40 operai restano senza lavoro

Domenica di protesta al Mondo Convenienza di Montichiari: sarebbero 40 gli operai rimasti senza lavoro a seguito del cambio di contratto proposto dalla nuova cooperativa. Il nuovo contratto prevede 300 euro in meno al mese

Un contratto cambiato in corsa, dalla categoria “Logistica e Trasporti” alla categoria “Multiservizi”, e soprattutto 300 euro al mese in meno di stipendio in busta paga: sono questi i motivi che hanno scatenato la protesta degli operai addetti al trasporto e al montaggio dei mobili al magazzino Mondo Convenienza di Montichiari.

Domenica pomeriggio un lungo sit-in di protesta: stando a quanto riportato dai sindacati, su circa 60 addetti “originali” solo 20 avrebbero accettato la nuova forma contrattuale, conseguenza diretta del cambio di cooperativa (prima era la Tls, ora sarà la Movimob).

Gli altri 40 sarebbero dunque rimasti senza lavoro: una situazione “critica” che rischierebbe di riproporsi anche in altri centri Mondo Convenienza (azienda di proprietà bresciana) in tutto il Nord Italia. E intanto operai e sindacati annunciano nuove giornate di protesta.“

Lascia una risposta