UN VOTO AI DELEGATI COMBATTIVI

La prossima settimana, martedì mercoledì e giovedì si terranno le elezioni per il rinnovo dei delegati operai alla Piaggio di Pontedera. Una numerosa e combattiva concentrazione operaia che ...
Condividi:

La prossima settimana, martedì mercoledì e giovedì si terranno le elezioni per il rinnovo dei delegati operai alla Piaggio di Pontedera. Una numerosa e combattiva concentrazione operaia che esprime i propri delegati non può che essere al centro dell’attenzione di un giornale operaio.
La Piaggio di Pontedera, tuttavia, è stata negli ultimi anni teatro di uno scontro che ha visto le burocrazie sindacali della Fiom, cercare di ricondurre all’interno della concertazione filo padronale le operaie e gli operai delegati Fiom. L’inconciliabilità tra la difesa degli interessi degli operai, salario, sicurezza, aumento dei ritmi e dei carichi di lavoro, gestione ferie e gli obbiettivi produttivi di Colaninno &Co, è stata il fulcro di questo scontro! Le burocrazie sindacali FIOM a tutti i livelli si sono schierate apertamente con la direzione Piaggio e gli altri sindacalisti collusi, contro i sette delegati operai Fiom.
Il tentativo di delegittimazione della rappresentanza operaia Fiom, spesso concertato oggettivamente con il padrone ha assunto diverse forme, intimidazione individuale di singoli capi operai, provocazioni, fino alla sospensione dalla Fiom di tutti i sette delegati. La risposta degli operai iscritti è stata la sospensione del pagamento delle tessere alla Fiom. Come ulteriore risposta, evitando esposizione mediatica individuale e accattivanti interviste ai giornaloni borghesi, i delegati della Piaggio costituivano “Il Comitato Operai Piaggio” continuando la loro attività in fabbrica per cercare di rispondere colpo su colpo all’offensiva di Colaninno e dei suo partener nelle burocrazie sindacali.
Al rinnovo dei delegati operai gli ex delegati Fiom si presenteranno come “Comitato Operai Piaggio” SIAL Cobas. Le elezioni saranno un test importante per l’eventuale rafforzarsi di una coalizione operaia, ribadendo il proprio radicamento soprattutto nei reparti produttivi della Piaggio, ma la prossima settimana si misurerà anche quanto l’azione concertata da Colaninno e i suoi collaboratori tra i sindacalisti compromessi, sia stata efficace per tentare di isolare i delegati combattivi del “Comitato Operaio Piaggio”.
M.C.


 

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.