IRAQ GLI ATTENTATI CONTINUANO

Redazione di Operai Contro, dopo la carneficina di Mosul compiuta dagli USA, dal loro governo di Bagdad, dai mercenari curdi, le dichiarazioni sulla guerra finita si sono sprecate. Era una frottola L’Iraq,  si presenta come una sorta di moderno Stato feudale, in cui porzioni di territorio sono controllate e governate da nuovi poteri emergenti, gruppi militari, miliziani e capi locali. Si aggrava a 38 morti e oltre cento feriti il bilancio del duplice attentato compiuto a Baghdad, secondo quanto riferiscono media panarabi che citano fonti del ministero degli interni iracheno. In precedenza si era riferito di 25 uccisi e […]
Condividi:

Redazione di Operai Contro,

dopo la carneficina di Mosul compiuta dagli USA, dal loro governo di Bagdad, dai mercenari curdi, le dichiarazioni sulla guerra finita si sono sprecate. Era una frottola

L’Iraq,  si presenta come una sorta di moderno Stato feudale, in cui porzioni di territorio sono controllate e governate da nuovi poteri emergenti, gruppi militari, miliziani e capi locali.

Si aggrava a 38 morti e oltre cento feriti il bilancio del duplice attentato compiuto a Baghdad, secondo quanto riferiscono media panarabi che citano fonti del ministero degli interni iracheno. In precedenza si era riferito di 25 uccisi e decine di feriti. L’attentato è avvenuto nella centralissima piazza Tayaran.

La piazza si trova vicino al parco Umma, che la separa dalla Piazza Tahrir, dove da quattro anni si svolgono quasi ogni venerdì manifestazioni di protesta contro la corruzione e la carenza di servizi pubblici.

Gli attacchi di oggi sono avvenuti dopo che, sabato, un altro attentato sulla Piazza Adan, nel nord di Baghdad, aveva provocato 8 morti e 10 feriti, segnando una ripresa degli attacchi terroristici nella capitale irachena dopo diverse settimane di calma.

L’autore dell’attentato può essere ognuno delle componenti che si contendono il potere: ” nuovi poteri emergenti, gruppi militari, miliziani e capi locali.”

Solo la nascita di un partito operaio e la lotta contro l’imperialismo USA e la borghesia Irakena può portare ad una soluzione.

Solo il partito operaio può porre fine all’oppio della religione

Un operaio di Torino

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.