SANITA’: I NUOVI LIVELLI DI ASSISTENZA DI RENZI

Redazione di Operai Contro, Renzi non farà a dicembre nuovi tagli alla sanità per il semplice motivo che li ha gia fatti. Con Renzi avremo un nuovo livello di assistenza. La sanità  grazie al Pd di Renzi sarà tutta a pagamento, in modo particolare per i poveri cristi. I più colpiti saranno i vecchi. Renzi aspetta che muoiano, ma al solito vogliono rompere e votano No al referendum.  Del resto Renzi aveva detto che la nonnina non aveva bisogno di pensione e sanità. Solo che non taglia alla sua nonnina, ma a tutti. Per i giovani è tutto OK: […]
Condividi:

Redazione di Operai Contro,

Renzi non farà a dicembre nuovi tagli alla sanità per il semplice motivo che li ha gia fatti. Con Renzi avremo un nuovo livello di assistenza. La sanità  grazie al Pd di Renzi sarà tutta a pagamento, in modo particolare per i poveri cristi.

I più colpiti saranno i vecchi. Renzi aspetta che muoiano, ma al solito vogliono rompere e votano No al referendum.  Del resto Renzi aveva detto che la nonnina non aveva bisogno di pensione e sanità. Solo che non taglia alla sua nonnina, ma a tutti. Per i giovani è tutto OK: niente lavoro, niente salario, niente sanità.

Nuovi ticket a carico dei cittadini pari ad un totale stimato di 60 mln di euro: verranno introdotti con i nuovi Livelli di assistenza (Lea). Lo segnala la Cgil, sulla base dei dati della relazione tecnica del ministero della Salute al decreto sui Lea. Circa ”20 mln – spiega all’ANSA Stefano Cecconi, responsabile Politiche Salute Cgil – si otterranno dai nuovi ticket derivati dallo spostamento di alcune prestazioni dal regime Day Surgery a quello ambulatoriale e 40 mln dall’introduzione di nuove prestazioni ambulatoriali”. L’intervento di cataratta, ad esempio, non sarà più gratuito.

”Sono in arrivo nuovi ticket – afferma Stefano Cecconi – e questo anche perchè, con i nuovi Lea, varie prestazioni chirurgiche finora effettuate in Day Surgery, e quindi gratuitamente, saranno trasferite in regime di prestazione ambulatoriale che implica il pagamento del ticket”. Sono prestazioni chirurgiche che vanno dalla cataratta al tunnel carpale, dall’ernia al dito a martello. Secondo ”le stime del ministero – spiega Cecconi – con i nuovi Lea si realizzeranno maggiori entrate per il Servizio sanitario nazionale pari a 60,4 mln di euro: in particolare, circa 20 mln si otterranno dai nuovi ticket derivati dallo spostamento di alcune prestazioni dal regime Day Surgery a quello. I sindacati cosa fanno oltre che informarci? Niente. I sindacalisti si faranno curare nelle cliniche a pagamento. In questi anni di duro lavoro al servizio dei padroni hanno messo da parte molti euro con le mazzette.

UN PENSIONATO

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.