” CASA ITALIA”

Redazione di Operai Contro, i lettori di pizzinni della carta stampata e delle TV ci hanno raccontato solo balle. Renzi prometteva “CASA ITALIA” due parole senza alcun senso. Servivano solo al gangster Renzi per farsi bello. Nelle tendopoli di Arquata del Tronto, Acquasanta Terme e Montegallo,  piove in modo persistente, nella fretta di  costruire le tendopoli per le riprese televisive, forse non hanno PREVISTO le conseguenze della pioggia. Il capo del Dipartimento della Protezione Civile Fabrizio Curcio afferma: “Stiamo spingendo la gente ad abbandonare le tende”. Dopo la deportazione degli emigranti lo specialista Alfano forse sarà incaricato di deportare […]
Condividi:

Redazione di Operai Contro,

i lettori di pizzinni della carta stampata e delle TV ci hanno raccontato solo balle.

Renzi prometteva “CASA ITALIA” due parole senza alcun senso. Servivano solo al gangster Renzi per farsi bello.

Nelle tendopoli di Arquata del Tronto, Acquasanta Terme e Montegallo,  piove in modo persistente, nella fretta di  costruire le tendopoli per le riprese televisive, forse non hanno PREVISTO le conseguenze della pioggia. Il capo del Dipartimento della Protezione Civile Fabrizio Curcio afferma: “Stiamo spingendo la gente ad abbandonare le tende”. Dopo la deportazione degli emigranti lo specialista Alfano forse sarà incaricato di deportare i terremotati

Intanto è salito a 297 il bilancio delle vittime. Sono morte due persone, una di Amatrice e una di Arquata del Tronto, che in seguito al terremoto erano state ricoverate in gravi condizioni.
Renzi aveva promesso che i terremotati non sarebbero stati deportati. La protezione civile non sa quando saranno pronte le casette e spinge i terremotati ad abbandonare le tende. Il senatore architetto, Renzo Piano, parla di 50 anni per la ricostruzione.

La ” CASA ITALIA” di Renzi funziona

un terremotato

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.