Renzi & C: niente contraddittorio

Caro Operai Contro, onde schivare eventuali scarpate in faccia, Renzi e la schiera del suoi ministri, dalla Boschi a Padoan, dalla Lorenzin alla Madia, si scelgono sempre platee sicure, per sparare le loro cazzate, tese a giustificare la loro politica a tutela del profitti. Il contraddittorio non esiste. Se qualche voce si leva viene demonizzata in partenza, ghettizzata per il solo fatto del poco spazio che gli viene concesso.  La televisione che entra in tutte le case riflette tutto questo, diffondendo in modo soverchiante la voce ufficiale del padrone, ovvero del governo Renzi. In realtà finché gli operai non […]
Condividi:

Caro Operai Contro,

onde schivare eventuali scarpate in faccia, Renzi e la schiera del suoi ministri, dalla Boschi a Padoan, dalla Lorenzin alla Madia, si scelgono sempre platee sicure, per sparare le loro cazzate, tese a giustificare la loro politica a tutela del profitti.

Il contraddittorio non esiste. Se qualche voce si leva viene demonizzata in partenza, ghettizzata per il solo fatto del poco spazio che gli viene concesso.  La televisione che entra in tutte le case riflette tutto questo, diffondendo in modo soverchiante la voce ufficiale del padrone, ovvero del governo Renzi. In realtà finché gli operai non si ribellano a questo sistema, possiamo solo assistere a contraddittori tra varie fazioni della borghesia. Per gli operai può essere utile per capire come muoversi e lavorare sfruttando le contraddizioni del nemico, per averlo meglio sotto controllo al momento di “dare l’assalto al cielo”.

Saluti da un lettore

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.