Emigranti: nella ‘giungla’ di Calais quasi 10.000 persone

Redazione di Operai Contro, nella “giungla” di Calais vi sono più di 10 mila emigranti Il governo Francese diceva di aver risolto il problema, ma non ha risolto niente. La tensione è sempre più alta a Calais, porto del nord della Francia in cui si accalcano migliaia di migranti che sperano di raggiungere la Gran Bretagna. Il numero di profughi è in costante crescita, sfiora – e presto supererà – quota 10 mila. La “giungla” di Calais è l’equivalente di una piccola citta della Bretagna : Tende e ripari di fortuna si ammassano a ridosso delle casette di legno […]
Condividi:

Redazione di Operai Contro,

nella “giungla” di Calais vi sono più di 10 mila emigranti

Il governo Francese diceva di aver risolto il problema, ma non ha risolto niente.

La tensione è sempre più alta a Calais, porto del nord della Francia in cui si accalcano migliaia di migranti che sperano di raggiungere la Gran Bretagna. Il numero di profughi è in costante crescita, sfiora – e presto supererà – quota 10 mila.

La “giungla” di Calais è l’equivalente di una piccola citta della Bretagna : Tende e ripari di fortuna si ammassano a ridosso delle casette di legno costruite lo scorso inverno dalle associazioni umanitarie, tanto che in alcune parti diventa quasi impossibile camminare. Sovraffollamento e incertezza per il futuro aumentano tensioni e nervosismo, rendendo le risse tra profughi di diverse provenienze sempre più frequenti e violente. E la risposta dello Stato, rilevano le associazioni, è quasi sempre una reazione a posteriori, quando i problemi sono già diventati emergenza. Il governo Francese non è in grado di risolvere il problema della emigrazione. Nessun paese capitalista è in grado di risolvere il problema. Il tentativo di far sterminare gli emigranti dal dittatore Erdogan è fallito. L’uccisione degli emigranti nel Mediterraneo è fallita ( 40 mila emigranti uccisi dal 2010). La deportazione all’italiana, non può funzionare per i grandi numeri. Solo la società degli operai che permetterà la libera circolazione degli emigranti è la soluzione.

Un operaio francese

 

 

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.