DIRITTI , DIGNITA’ ED ALTRE AMENITA’ PICCOLO-BORGHESI

La piccola borghesia continua con le sue cretinaggini sui diritti e le libertà. Ripubblichiamo alcune frasi di Marx e Engels Il riconoscimento dei diritti dell’uomo da parte dello Stato moderno non ha un significato diverso dal riconoscimento della schiavitù da parte dello Stato antico. Cioè, come lo Stato antico aveva come base naturale la schiavitù, lo Stato moderno ha come base naturale la società civile, l’uomo della società civile, cioè l’uomo indipendente, unito all’altro uomo solo con il legame dell’interesse privato e della necessità naturale incosciente, lo schiavo del lavoro per il guadagno, lo schiavo sia del bisogno egoistico […]
Condividi:

La piccola borghesia continua con le sue cretinaggini sui diritti e le libertà. Ripubblichiamo alcune frasi di Marx e Engels

Il riconoscimento dei diritti dell’uomo da parte dello Stato moderno non ha un significato diverso dal riconoscimento della schiavitù da parte dello Stato antico. Cioè, come lo Stato antico aveva come base naturale la schiavitù, lo Stato moderno ha come base naturale la società civile, l’uomo della società civile, cioè l’uomo indipendente, unito all’altro uomo solo con il legame dell’interesse privato e della necessità naturale incosciente, lo schiavo del lavoro per il guadagno, lo schiavo sia del bisogno egoistico proprio sia del bisogno egoistico altrui.

Nei diritti universali dell’uomo, lo Stato moderno riconosce che questa è la sua base naturale. E non è lo Stato che li ha creati. Lo Stato moderno, in quanto era il prodotto della società civile spinta dal suo proprio sviluppo a sorpassare i vecchi legami politici, ha riconosciuto da parte sua, con la dichiarazione dei diritti dell’uomo, il proprio luogo di nascita e il proprio fondamento.

 

(K.Marx – F.Engels, “La sacra famiglia”)

 
Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.