CONTINENTAL: LA MAGGIORANZA DELLA RSU CON IL PADRONE

Il Foglio Bianco Ordine del Giorno RESPINTO dalla RSU Posted: 21 May 2016 10:37 AM PDT Pubblichiamo l’Ordine del Giorno presentato dalle delegate Cini e Garzella alla RSU del 20 maggio 2016. L’OdG è stato respinto dalla RSU con 2 favorevoli (le due delegate) e 7 astenuti su 9 presenti: Su tutti i punti in discussione l’azienda ha tenuto una posizione di totale chiusurae ha continuato ad avanzare pretese incompatibili con le richieste e i diritti dei lavoratori. Un comportamento prevedibile, viste le forzature dell’azienda nei mesi scorsi sulle pause, i periodi di chiusura, i rinnovi dei part time e […]
Condividi:

Il Foglio Bianco

Ordine del Giorno RESPINTO dalla RSU

Posted: 21 May 2016 10:37 AM PDT

Pubblichiamo l’Ordine del Giorno presentato dalle delegate Cini e Garzella alla RSU del 20 maggio 2016.
L’OdG è stato respinto dalla RSU con 2 favorevoli (le due delegate) e 7 astenuti su 9 presenti:

Su tutti i punti in discussione l’azienda ha tenuto una posizione di totale chiusurae ha continuato ad avanzare pretese incompatibili con le richieste e i diritti dei lavoratori.

Un comportamento prevedibile, viste le forzature dell’azienda nei mesi scorsi sulle pause, i periodi di chiusura, i rinnovi dei part time e l’ingresso di lavoratori interinali a suo arbitrio.
Un comportamento che la Delegazione Trattante ha sottovalutato decidendo di continuare gli incontri.  

E’ chiaro che l’azienda sta cercando di ristabilire quei rapporti di forza che i lavoratori  hanno incominciato a mettere in discussione nelle ultime assemblee. Per cambiare le posizioni dell’azienda è necessario un programma di scioperi che incidano sulla produzione e coinvolgano tutta la fabbrica.


Gli obiettivi immediati restano 

– il ripristino delle pause alla situazione degli scorsi anni;
– l’adeguamento delle chiusure e la fruizione delle ferie secondo le esigenze dei lavoratori.

Inoltre è necessario rivendicare:

– la corretta applicazione della normativa sui part time;
– il rispetto delle anzianità acquisite per l’ingresso dei lavoratori interinali;
– il ripristino  di carichi di lavoro adeguati nei reparti produttivi, con un organico sulle linee adeguato e con la stabilizzazione dei lavoratori interinali più anziani;
– il recupero dei par, che attualmente sono a quasi totale disposizione dell’azienda;
– il rinnovo del premio ed il recupero di quanto perso in questi anni per il mancato rinnovo dell’accordo.

RSU  Silvia Cini e Giada Garzella
Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.