FOGGIA: PROTESTA DEI BRACCIANTI

REGIONE PUGLIA BASTA BUGIE! Ieri, lunedì 9 maggio, ancora una volta i lavoratori delle campagne della provincia di Foggia sono scesi in piazza, questa volta però, senza chiedere permesso a nessuno. Esigono l’attenzione della regione Puglia e in 200 si sono organizzati e hanno occupato gli uffici della regione e le strade della città, mandando il traffico in tilt per ore. Lo avevano promesso che non si sarebbero arresi e per questo sono tornati, per reclamare con forza un incontro con gli assessori della regione. Questa infatti, lo scorso 3 marzo, ricevendo una delegazione di lavoratori delle campagne, aveva […]
Condividi:

REGIONE PUGLIA BASTA BUGIE!

Ieri, lunedì 9 maggio, ancora una volta i lavoratori delle campagne della provincia di Foggia sono scesi in piazza, questa volta però, senza chiedere permesso a nessuno. Esigono l’attenzione della regione Puglia e in 200 si sono organizzati e hanno occupato gli uffici della regione e le strade della città, mandando il traffico in tilt per ore.

Lo avevano promesso che non si sarebbero arresi e per questo sono tornati, per reclamare con forza un incontro con gli assessori della regione. Questa infatti, lo scorso 3 marzo, ricevendo una delegazione di lavoratori delle campagne, aveva promesso sostegno per velocizzare le pratiche di regolarizzazione in corso nel territorio di Capitanata e un’interlocuzione costante rispetto ai trasporti, le case, i contratti e l’accesso ai servizi socio-sanitari. Ma così non è stato e nel corso di questi due mesi la regione ha letteralmente preso in giro i lavoratori su tutti i fronti!

La giunta di Emiliano è stata sollecitata costantemente e il silenzio è stata l’unica risposta. Nulla è stato fatto in vista dell’imminente stagione del pomodoro! Nessuna promessa è stata mantenuta!

I fatti di ieri riportano lo stesso risultato: la regione puglia è silente e poco interessata sia a risolvere davvero e concretamente i profondi problemi legati all’organizzazione del lavoro agricolo in provincia, considerando la fondamentale presenza di immigrati, comunitari e non. Sia a Foggia e a tutti i suoi abitanti, lasciando la città bloccata per ore e di fatto implicitamente permettendo che la celere caricasse un presidio di lavoratori!

I lavoratori sono stanchi di essere presi in giro e delle ennesime bugie di questa giunta, come della precedente. Ma sono molto determinati ad andare avanti ad ogni costo!

Vogliamo documenti, contratti, trasporti e casa!

WE STILL NEED YES!

Comitato Lavoratori delle Campagne
Rete Campagne in Lotta
Collettivo Pro Fuga

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.