Carrara, crollo in un cava: due operai dispersi, salvato il terzo che era sospeso nel vuoto

Redazione di Operai Contro, altri due operai assassinati. Dall’inizio dell’anno sono 320 gli operai assassinati sul lavoro Il capitalismo e i padroni sono i veri terroristi. Essi continuano ad uccidere gli operai e sono assolti. Operai solo le ghigliottine sulle piazze fermerà gli assassini degli operai un operaio di Carrara Cronaca CARRARA. Gravissimo incidente sul lavoro alle cave di marmo di Colonnata. Una frana di detriti e marmi ha coinvolto tre cavatori. DUE OPERAI DISPERSI Secondo le prime informazioni si sarebbero staccati dei massi, che hanno trascinato giù due operai, che al momento risultano dispersi. Un terzo lavoratore è […]
Condividi:

Redazione di Operai Contro,

altri due operai assassinati. Dall’inizio dell’anno sono 320 gli operai assassinati sul lavoro

Il capitalismo e i padroni sono i veri terroristi. Essi continuano ad uccidere gli operai e sono assolti.

Operai solo le ghigliottine sulle piazze fermerà gli assassini degli operai

un operaio di Carrara

Cronaca

CARRARA. Gravissimo incidente sul lavoro alle cave di marmo di Colonnata. Una frana di detriti e marmi ha coinvolto tre cavatori.

DUE OPERAI DISPERSI

Secondo le prime informazioni si sarebbero staccati dei massi, che hanno trascinato giù due operai, che al momento risultano dispersi. Un terzo lavoratore è invece rimasto sospeso nel vuoto, fino all’intervento dei soccorritori, che lo hanno salvato dall’elisoccorso Pegaso e portato in ospedale. Un altro cavatore per lo choc è stato colto da malore e trasportato al pronto soccorso.

IL BOATO E UN VOLO DI 30 METRI

Sarebbero franate quasi duemila tonnellate di marmo e i due operai sarebbero precipitati nel vuoto per circa trenta metri e con loro anche una macchina tagliatrice. La tragedia è avvenuta nel bacino denominato Gioia, nel cuore delle cave di Carrara, nella cava Antonioli. I tre cavatori stavano tagliando un costone quando si è verificato il crollo. Sul posto ci sarebbe stato anche un operaio con l’escavatrice. Forse gli operai stavano ultimando il taglio di una parete. I cavatori precipitati probabilmente erano intenti a togliere le verghe dove scorre la macchina tagliatrice. In tutti i bacini delle cave delle Alpi Apuane sono stati sospesi i lavori. Sul luogo dell’incidente si sta recando anche il prefetto di Carrara Giovanna Menghini. Alcuni testimoni, in paese, hanno raccontato di aver udito un rumore violento, “come un boato”.

Tra l’altro, sul posto questa mattina, era presente una troupe della Rai per un servizio proprio sulla sicurezza nelle cave.

 

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.