IL DIRITTO DEL LAVORO IL DIRITTO DEL PIU’ FORTE

Operai e magistratura IL DIRITTO DEL LAVORO IL DIRITTO DEL PIÙ FORTE La sentenza di Nola contro gli operai FCAdi Andrea Vitale Sempre più frequenti e numerose diventano le sentenze con cui la magistratura conferma il licenziamento di lavoratori, rei di aver violato il cosiddetto “obbligo di fedeltà”. Tale orientamento investe tutti i diversilivelli della magistratura, dai tribunali, alle corti di appello, alla cassazione.Fra tutte queste sentenze, quella che risulta più emblematica e significativa è quella del tribunale di Nola del giugno 2015 (tribunale di Nola, n. 18203/2015 del 04/06/2015, rg. n. 5996/2014). In essa viene confermato il licenziamento […]
Condividi:
Operai e magistratura
IL DIRITTO DEL LAVORO IL DIRITTO DEL PIÙ FORTE
La sentenza di Nola contro gli operai FCAdi Andrea Vitale
Sempre più frequenti e numerose diventano le sentenze con cui la magistratura
conferma il licenziamento di lavoratori, rei di aver violato il cosiddetto “obbligo di
fedeltà”. Tale orientamento investe tutti i diversilivelli della magistratura, dai
tribunali, alle corti di appello, alla cassazione.Fra tutte queste sentenze, quella che
risulta più emblematica e significativa è quella del tribunale di Nola del giugno 2015
(tribunale di Nola, n. 18203/2015 del 04/06/2015, rg. n. 5996/2014). In essa viene
confermato il licenziamento di ben cinque fra i piùconosciuti e combattivi operai di
avanguardia della FCA di Pomigliano, sanzionando direttamente con la massima
punizione possibile, quella espulsiva, i comportamenti e le critiche che costoro hanno
rivolto all’azienda di cui erano dipendenti, critiche, per giunta, espresse all’esterno
dello stabilimento e non in orario lavorativo. La chiarezza con cui il giudice illustra
nel dispositivo della sentenza le ragioni della suagrave decisione rendono questa
sentenza una sorta di manifesto dell’attuale orientamento della magistratura. Ecco
perché nel nostro ragionamento avremo come principale riferimento ed oggetto di
critica proprio questo singolo provvedimento.
Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.