Aria di elezioni: il Pd scopre la tutela dei posti di lavoro

Cara Redazione, si avvicinano le elezioni e il Pd che ha pugnalato alle spalle operai e lavoratori, abolendo l’articolo 18 e la giusta causa nei licenziamenti, ora si preoccupa dei posti di lavoro! Si allea col M5S per un interpellanza urgente in Regione Lombardia, per «Tutelare i posti di lavoro Italcementi». Il Pd è solo a caccia di voti per fare nuove leggi per i padroni e contro gli operai. Mandiamolo affanculo con i suoi capi bastone. Saluti da un operaio non votante   Da: L’Eco di Bergamo «Tutelare i posti di lavoro Italcementi» I gruppi consiliari lombardi di […]
Condividi:

Cara Redazione,

si avvicinano le elezioni e il Pd che ha pugnalato alle spalle operai e lavoratori, abolendo l’articolo 18 e la giusta causa nei licenziamenti, ora si preoccupa dei posti di lavoro!

Si allea col M5S per un interpellanza urgente in Regione Lombardia, per «Tutelare i posti di lavoro Italcementi».

Il Pd è solo a caccia di voti per fare nuove leggi per i padroni e contro gli operai.

Mandiamolo affanculo con i suoi capi bastone.

Saluti da un operaio non votante

 

Da: L’Eco di Bergamo

«Tutelare i posti di lavoro Italcementi»

I gruppi consiliari lombardi di M5S e Pd hanno depositato congiuntamente una interpellanza urgente con risposta in commissione sulle iniziative che la Regione Lombardia vuole intraprendere dopo «l’acquisizione delle quote azionarie Italcementi da parte del gruppo tedesco Heidelberg».

L’interrogazione chiede di «garantire la permanenza in Lombardia del patrimonio e del know how oggi presenti in Italcementi e il mantenimento dei livelli occupazionali» e di «comprendere le azioni e le misure per incentivare gli investimenti del nuovo gruppo in Lombardia, anche attraverso l’utilizzo degli strumenti previsti dalla legge regionale 11/14 a sostegno della competitività del territorio lombardo».

«Chiediamo al governatore Maroni di contattare il ministro Guidi e il Ceo di Heildeberg immediatamente – afferma il consigliere regionale Dario Violi (M5S) -. Non abbiamo più di dieci giorni per cercare di salvare migliaia di posti di lavoro». Secondo Mario Barboni (Pd), bisogna fare «anche l’impossibile affinché si possa arrivare a mantenere in Lombardia e in Italia non solo i siti produttivi, che occupano quasi 1000 addetti solo nella nostra regione, ma anche il centro di ricerca di Italcementi a Bergamo, al Chilometro rosso».

 

 

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.