FCA DI TERMOLI

Fiat, sciopero sugli straordinari: hanno vinto i lavoratori I rappresentanti sindacali aziendali della Fiom Cgil Domenico Cappella, Fabio D’Ilio, Stefania Fantauzzi, Massimiliano Fierro ed Ernesto Marcovicchio hanno annunciato una importante vittoria. Dopo gli scioperi sugli straordinari del sabato la Fiat di Termoli ha ufficialmente ritirato lo straordinario obbligatorio sul secondo turno di sabato 19 marzo. La motivazione va ricercata, si legge in una nota, nella massiccia adesione dei lavoratori allo sciopero dello straordinario indetto dalla Fiom e da altre organizzazioni sindacali, Che è successo? Che hanno vinto tutte le lavoratrici e i lavoratori che orgogliosamente hanno tenuto la testa […]
Condividi:

Fiat, sciopero sugli straordinari: hanno vinto i lavoratori

I rappresentanti sindacali aziendali della Fiom Cgil Domenico Cappella, Fabio D’Ilio, Stefania Fantauzzi, Massimiliano Fierro ed Ernesto Marcovicchio hanno annunciato una importante vittoria. Dopo gli scioperi sugli straordinari del sabato la Fiat di Termoli ha ufficialmente ritirato lo straordinario obbligatorio sul secondo turno di sabato 19 marzo. La motivazione va ricercata, si legge in una nota, nella massiccia adesione dei lavoratori allo sciopero dello straordinario indetto dalla Fiom e da altre organizzazioni sindacali, Che è successo? Che hanno vinto tutte le lavoratrici e i lavoratori che orgogliosamente hanno tenuto la testa alta di fronte alle pressioni ed alle repressioni messe in atto da alcuni personaggi aziendali e che i lavoratori difficilmente dimenticheranno. “La cosa più importante – hanno dichiarato – è che questi scioperi hanno fatto capire quale possa essere la nostra forza quando decidiamo tutti insieme di riballarci alla prepotenza padronale”.

La notizia di ulteriori assunzioni, seppur precarie, dimostrano che i lavoratori avevano ragione a sostenere che gli straordinari obbligatori limitano l’occupazione nel territorio molisano. Per questo motivo i sindacalisti, ammoniscono le forze che hanno scelto in ritardo di unirsi alla lotta. Ma allo stesso tempo ringraziano i lavoratori che hanno preso coscienza della loro forza e che sono disposti ad andare avanti nella lotta.

 

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.