In Lombardia due operai uccisi per il profitto

Caro Operai Contro, in un solo giorno in Lombardia due operai uccisi per il profitto. Fanno parte di quell’esercito di vittime operaie che s’ingrossa di giorno in giorno. Per gli operai morti sul lavoro, Renzi non ha mai rinviato gli impegni in Parlamento, come ha invece fatto ieri per le ragazze morte nell’incidente stradale in Spagna. Per Renzi è naturale che gli operai muoiano sul lavoro, mentre producono profitti per ingrassare i padroni, per questo non rientrano nella sua commedia intinerante del buon cuore. O meglio, non rientrano finché non deciderà di farne un evento mediatico del suo repertorio […]
Condividi:

Caro Operai Contro, in un solo giorno in Lombardia due operai uccisi per il profitto.

Fanno parte di quell’esercito di vittime operaie che s’ingrossa di giorno in giorno.

Per gli operai morti sul lavoro, Renzi non ha mai rinviato gli impegni in Parlamento, come ha invece fatto ieri per le ragazze morte nell’incidente stradale in Spagna.

Per Renzi è naturale che gli operai muoiano sul lavoro, mentre producono profitti per ingrassare i padroni, per questo non rientrano nella sua commedia intinerante del buon cuore. O meglio, non rientrano finché non deciderà di farne un evento mediatico del suo repertorio da venditore di pentole, tartassatore di operai e strati sociali disagiati, deboli, meno abbienti.

Lavoriamo per il Partito Operaio, per spazzare via i padroni con i loro governi.

Saluti operai

 

Da: La Repubblica

Due incidenti mortali sul lavoro tra la provincia di Bergamo e quella di Brescia.

Il primo dramma a Stezzano (Bergamo) dove un camionista di 60 anni è morto mentre si trovava in una ditta dove era arrivato per consegnare il suo carico di pesanti tubi di ferro. Uno di questi si è sganciato dagli altri sul tir ed è precipitato addosso all’autista che stava iniziando le operazioni di scarico.

 

Il secondo incidente a Rudiano, nel Bresciano. Felice Pezzali, operaio di 54 anni residente nel Cremonese, è morto annegato mentre stava dragando il fondo di una roggia irrigua, a bordo di un’imbarcazione. Il battello sul quale lavorava si è incastrato contro un ponte in cemento e, per cause ancora d’accertare, forse per un violento trauma cranico oppure per un malore, l’uomo è caduto in acqua.

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.