LIBIA: ASPETTANDO RENZI

Redazione di Operai Contro, La guerra in Libia è iniziata da tempo. Gli imperialisti del mondo intero sono già sul terreno. Tutti alleati e pronti a scannarsi tra di loro. Renzi ha concesso Sigonella per i bombardamenti. Gli alleati occidentali hanno offerto a Renzi la guida della coalizione e un centro di coordinamento a Roma.  Renzi è pronto a mettersi alla testa della missione internazionale che interverrà in Libia  Ma prima di qualsiasi azione,  vuole attendere che nel Paese nordafricano si formi un governo di unità nazionale che abbia l’autorità di richiedere l’intervento. Balle, per nascondere che a Tobruk i […]
Condividi:

Redazione di Operai Contro,

La guerra in Libia è iniziata da tempo. Gli imperialisti del mondo intero sono già sul terreno. Tutti alleati e pronti a scannarsi tra di loro.

Renzi ha concesso Sigonella per i bombardamenti. Gli alleati occidentali hanno offerto a Renzi la guida della coalizione e un centro di coordinamento a Roma

Renzi è pronto a mettersi alla testa della missione internazionale che interverrà in Libia  Ma prima di qualsiasi azione,  vuole attendere che nel Paese nordafricano si formi un governo di unità nazionale che abbia l’autorità di richiedere l’intervento.

Balle, per nascondere che a Tobruk i mercenari italiani già agiscono alle dipendenze dei padroni italiani

I padroni occidentali creeranno in libia e in tutta l’Africa una forza più terribile dell’ISIS

Intanto merecenari USA e Francesi già combattono in libia. Londra e Berlino hanno intanto deciso di spedire propri soldati in Tunisia per contribuire al controllo della frontiera con la Libia e addestrare militari libici in chiave anti-Isis.

Operai contro l’imperialismo italiano

Operai guerra alla guerra dei padroni

Operai guerra agli opportunisti

Un operaio di Torino

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.