RENZI ALLARGA LA MANGIATOIA

Caro Operai Contro, la sicumera di Renzi ha bisogno di essere puntellata. 12 promozioni sul campo per tenere in piedi il governo. 12 cariche a suon di denari. Renzi aggiunge 12 poltrone al governo. 1 ministro, 4 viceministri, 7 sottosegretari. L’esecutivo passa da 56 a 64 membri. Il rottamatore spergiurava che non avrebbe mai fatto un rimpasto di governo, una prassi che diceva di aver rottamato. Domani sottosegretari e ministro giureranno davanti a Mattarella. Saluti.   L’articolo della Stampa Cresce il governo di Matteo Renzi, passa da 56 a 64 membri. Il consiglio dei ministri ha infatti nominato 7 […]
Condividi:

Caro Operai Contro,

la sicumera di Renzi ha bisogno di essere puntellata. 12 promozioni sul campo per tenere in piedi il governo. 12 cariche a suon di denari. Renzi aggiunge 12 poltrone al governo. 1 ministro, 4 viceministri, 7 sottosegretari. L’esecutivo passa da 56 a 64 membri.

Il rottamatore spergiurava che non avrebbe mai fatto un rimpasto di governo, una prassi che diceva di aver rottamato. Domani sottosegretari e ministro giureranno davanti a Mattarella. Saluti.

 

L’articolo della Stampa

Cresce il governo di Matteo Renzi, passa da 56 a 64 membri. Il consiglio dei ministri ha infatti nominato 7 sottosegretari e un ministro, oltre ad aver fatto alcuni spostamenti per riempire caselle vuote. Simona Vicari sottosegretario dal ministero dello sviluppo economico è andata a ricoprire la stessa carica al ministero dei trasporti e delle infrastrutture. Promossi a viceministro invece Mario Giro (Democrazia solidale) Affari esteri e della cooperazione, Enrico Zanetti (Sc) al ministero dell’Economia e delle finanze e Teresa Bellanova (Pd) al ministero dello sviluppo economico. Ivan Scalfarotto trasloca invece allo Sviluppo Economico, al posto di Calenda.

Il nuovo ministro è invece Enrico Costa (Ncd) sarà il nuovo titolare degli Affari regionali con la delega alla famiglia. Per la prima volta il ministro agli Affari Regionali entrerà inoltre a far parte della cabina di regia per il Sud. Costa giurerà al Quirinale domani alle 19 nelle mani del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

Tommaso Nannicini, professore all’Università Bocconi di Milano, che andrà a ricoprire la poltrona di sottosegretario alla presidenza del Consiglio. In quota Pd ci sono Enzo Amendola sottosegretario al ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale; Gennaro Migliore sottosegretario al ministero della giustizia. Ad Ap vanno invece, Antonio Gentile, dimesso nel marzo del 2014 a seguito delle polemiche su denunce di sue pressioni su alcuni giornali calabresi.

Gentile dovrebbe successivamente diventare viceministro a metà marzo, quando Carlo Calenda andrà a Bruxelles come rappresentante italiano; Federica Chiavaroli sottosegretario al ministero della giustizia; Dorina Bianchi sottosegretario al ministero dei beni, delle attività culturali e del turismo; Simona Vicari sottosegretario al Ministero dei trasporti e delle infrastrutture.

A Scelta civica invece, oltre a Zanetti, si aggiunge Antimo Cesaro al ministero dei Beni, delle attività culturali e del turismo. I sottosegretari giureranno, domani alle 21 a Palazzo Chigi.

 

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.