FRANCESCO BENEDICE LE CROCIATE DEI PADRONI IN SIRIA E LIBANO

Redazione di Operai Contro, tra poco è Natale, non poteva mancare la benedizione, ai crociati dei padroni,  di Francesco: ” Voglio esprimere un vivo apprezzamento per l’intesa appena raggiunta dalla Comunità Internazionale sull’Amata Siria. Incoraggio tutti a proseguire questo cammino con slancio verso la cessazione della violenza e la pace. E sono felice anche per «il recente impegno assunto in Libia tra le parti per un Governo di unità nazionale, che invita alla speranza per il futuro». Francesco dice cazzate. L’intesa raggiunta dalla Comunità internazionale è l’intesa raggiunta tra le cinque potenze con diritto di veto del Consiglio di […]
Condividi:
Redazione di Operai Contro,
tra poco è Natale, non poteva mancare la benedizione, ai crociati dei padroni,  di Francesco: ” Voglio esprimere un vivo apprezzamento per l’intesa appena raggiunta dalla Comunità Internazionale sull’Amata Siria. Incoraggio tutti a proseguire questo cammino con slancio verso la cessazione della violenza e la pace. E sono felice anche per «il recente impegno assunto in Libia tra le parti per un Governo di unità nazionale, che invita alla speranza per il futuro».
Francesco dice cazzate.
L’intesa raggiunta dalla Comunità internazionale è l’intesa raggiunta tra le cinque potenze con diritto di veto del Consiglio di sicurezza dell’ONU.
L’impegno assunto in Libia è quello tra i padroni filoccidentali di Tobruk e alcune bande di Tripoli.
Le cinque potenze con diritto di veto del Consiglio di sicurezza dell’Onu hanno trovato un accordo sulla risoluzione che apre la strada al processo di pace in Siria?
Tra i punti più importanti c’è l’inizio del processo di pace a gennaio prossimo e la richiesta all’Onu di portare al tavolo del negoziato il regime di Damasco da un lato e l’opposizione a Bashar Assad dall’altro.
Intanto le cinque potenze con diritto di veto del Consiglio di sicurezza dell’Onu ( USA, Francia, Cina, Russia, Regno Unito), hanno trovato un accordo che fa ridere. Tra i punti più importanti c’è l’inizio del processo di pace a gennaio prossimo e la richiesta all’Onu di portare al tavolo del negoziato il regime di Damasco da un lato e l’opposizione a Bashar Assad dall’altro.
Russia e Turchia sono alle provvocazioni prima dello scontro armato. La NATO (di cui fanno parte Francia, USA, Gran Bretagna, Italia e in genere i paesi occidentali) sono dalla parte della Turchia.Dopo quattro anni di guerra contro Assad per quale motivo i Siriani dovrebbero partecipare ad un tavolo con Assad?
I padroni Russi sono i sostenitori dell’assassino Assad.
I cinque paesi con diritto di veto cosa faranno dell’ISIS? Continueranno a bombardare donne e bambini e a far finta che l’ISIS sono una banda di terroristi?
Francesco dici cazzate e benedici degli assassini
L’impegno assunto in Libia servirà ai padroni occidentali per bombardare i civili Libici, Italiani in testa.

libia_MGTHUMB-INTERNA

Nella foto pacifici portatori di pace USA che agiscono clandestinamente in Libia al serizio dei padroni di Tobruk

Ma anche in Libia cosa faranno dell’ISIS?
Un lettore
Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.