GERMANIA: NUOVO IMPONENTE SCIOPERO DEI FERROVIERI

Redazione, oggi i ferrovieri tedeschi riprendono lo sciopero, sempre con il sindacato di categoria GDL. A maggio di quest’anno un imponente sciopero aveva paralizzato la circolazione dei treni nell’intera Germania. La rottura delle trattative con Deutsche Bahn, il vettore nazionale ferroviario, ha portato i macchinisti a decidere di fermarsi da oggi fino a sabato prossimo. Negli ultimi 3 mesi GDL ha messo in campo 7 scioperi, questo è l’ottavo e sicuramente il più pesante da maggio ad oggi. La cronaca dello sciopero di maggio è stata ampiamente pubblicata sul nostro telematico, seguono i collegamenti agli articoli. Facciamo particolare attenzione […]
Condividi:

Redazione,

oggi i ferrovieri tedeschi riprendono lo sciopero, sempre con il sindacato di categoria GDL. A maggio di quest’anno un imponente sciopero aveva paralizzato la circolazione dei treni nell’intera Germania.

La rottura delle trattative con Deutsche Bahn, il vettore nazionale ferroviario, ha portato i macchinisti a decidere di fermarsi da oggi fino a sabato prossimo. Negli ultimi 3 mesi GDL ha messo in campo 7 scioperi, questo è l’ottavo e sicuramente il più pesante da maggio ad oggi.

La cronaca dello sciopero di maggio è stata ampiamente pubblicata sul nostro telematico, seguono i collegamenti agli articoli. Facciamo particolare attenzione agli sviluppi nei prossimi giorni.

Saluti da Bologna, M-L

 

www.operaicontro.it/?p=9755729792

www.operaicontro.it/?p=9755730364

www.operaicontro.it/?p=9755731454

Germania treni fermi 6 giorni: sciopero per aumento salari 5% e un’ora di lavoro in meno a settimana

Traffico ferroviario a rischio paralisi in Germania. I macchinisti tedeschi incrociano le braccia da oggi fino a sabato: è scattato, infatti, questa mattina lo sciopero proclamato dal sindacato di categoria Gdl a seguito della rottura delle trattative con la Deutsche Bahn. Dopo i macchinisti dei treni merci, la cui protesta è cominciata ieri pomeriggio, si sono fermati a partire dalle ore 2 di questa notte quelli dei treni passeggeri per un’astensione dal lavoro indetta fino alle ore 9 di sabato prossimo. I sindacati chiedono aumenti retributivi del 5% e la diminuzione dell’orario di lavoro (un’ora in meno a settimana). Quello di questa settimana è l’ottavo sciopero effettuato dai macchinisti dallo scorso mese di settembre e, secondo i calcoli, potrebbe costare 100 milioni di euro al giorno.

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.