NATUZZI: POCHI EURO IN CAMBIO DEL LICENZIAMENTO

Redazione di Operai Contro, sindacalisti e padroni hanno fatto l’accordo: una manciata di euro se gli operai accettano i licenziamenti. Un ricatto Il padrone Natuzzi è sempre fatto profitti con la CIG. Ora ci ricatta se accettiamo il licenziamento – Un bonus di 5mila euro per i lavoratori Natuzzi che aderiranno alla proposta di ricollocazione presso altre aziende – L’azienda, poi, ha confermato la disponibilità ad erogare un incentivo ai lavoratori che acconsentiranno alla mobilità non opposta”. “Per le adesioni che arriveranno entro dicembre – aggiunge – sono previsti 40mila euro, per quelle dal 1 gennaio al 31 marzo […]
Condividi:

Redazione di Operai Contro,

sindacalisti e padroni hanno fatto l’accordo: una manciata di euro se gli operai accettano i licenziamenti.

Un ricatto

Il padrone Natuzzi è sempre fatto profitti con la CIG.

Ora ci ricatta se accettiamo il licenziamento

– Un bonus di 5mila euro per i lavoratori Natuzzi che aderiranno alla proposta di ricollocazione presso altre aziende

– L’azienda, poi, ha confermato la disponibilità ad erogare un incentivo ai lavoratori che acconsentiranno alla mobilità non opposta”.

“Per le adesioni che arriveranno entro dicembre – aggiunge – sono previsti 40mila euro, per quelle dal 1 gennaio al 31 marzo 30mila euro, e per quelle dal 1 aprile al 30 giugno 20mila euro (importi lordi). Oltre il 30 giugno, invece, non sono più previsti incentivi.

In puglia le fabbriche chiudono altro che ricollocamento.

Se ci licenziamo una manciata di euro

Il padrone ha fatto miliardi sfruttando il nostro lavoro

I sindacalisti hanno gonfiato i portafogli

Un operaio Natuzzi

 

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.