UN MINUTO DI SILENZIO PER LE STRAGI DI DONNE E BAMBINI DEI BOMBARDAMENTI USA, RUSSI, FRANCESI, INGLESI , TEDESCHI E TURCHI

Redazione di Operai Contro, i democratici, pacifici cittadini europei non hanno accolto la proposta di fare un minuto di silenzio per le stragi di donne e bambini dei bombardamenti USA, RUSSI, FRANCESI, INGLESI, TEDESCHI E TURCHI. Non trovo niente di strano nel fare un minuto di silenzio per la popolazione civile mussulmana, che i bombardamenti dei civili padroni occidentali massacrano Scrivevo che in Italia i cosi detti gruppuscoli della sinistra e i loro così detti intellettuali sono al servizio della borghesia occidentale. E’ vero questi delinquenti si sono specializzati nell’oppressione degli operai e non gliene frega niente di ciò […]
Condividi:
Redazione di Operai Contro, leggo gli articoli contro le sei studentesse di Varese che hanno chiesto di fare un minuto di silenzio anche per le vittime dei bombardamenti in medio […]
Redazione di Operai Contro,

i democratici, pacifici cittadini europei non hanno accolto la proposta di fare un minuto di silenzio per le stragi di donne e bambini dei bombardamenti USA, RUSSI, FRANCESI, INGLESI, TEDESCHI E TURCHI.

Non trovo niente di strano nel fare un minuto di silenzio per la popolazione civile mussulmana, che i bombardamenti dei civili padroni occidentali massacrano

Scrivevo che in Italia i cosi detti gruppuscoli della sinistra e i loro così detti intellettuali sono al servizio della borghesia occidentale. E’ vero questi delinquenti si sono specializzati nell’oppressione degli operai e non gliene frega niente di ciò che capita nel mondo.

Dov’è Sofri il piccolo “lenin” di lotta Continua? Marcia annusando il culo delle truppe Turche e dei mercenari americani. Poi si guadagna la pagnotta scrivendo dei piagnucolosi reportage sui Curdi

Il comico Crozza è l’unico intellettuale decente che c’è in Italia

Crozza ha avuto il coraggio di denunciare che i bombardamenti in medio oriente sono delle stragi di civili:

– 1 milione di morti in Iraq

– 220 mila morti in Afhanistan

– 80 mila in Pachistan

–  dopo gli ultimi bombardamenti in Siria è difficile tenere il conto

e allora è da criminali fare un minuto di silenzio per queste stragi di civili?

Certo che chi se ne frega di queste stragi, poi se ne frega delle stragi di operai compiute dai padroni, poi se frega se Renzi condanna alla fame i pensionati, poi se ne frega se il presidente del Consiglio Renzi fa il rappresentante dell’industria di armi italiana.

Un lettore cristiano

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.