Renzi non si smentisce… è sempre il solito delinquente!

Redazione di Operai Contro, Renzi è sempre felice quando i suoi tagli rimettono in ordine i conti. Il problema è che non si sofferma mai a pensare le conseguenze di questi tagli e quindi una domanda sorge spontanea: “ Renzi è un pericoloso idiota al potere oppure molto più probabilmente è un pericoloso gangster senza remore? La risposta è ovviamente la seconda anche se per noi le conseguenze non cambiano. Renzi non smette mai di fornirci le prove che lui fa solo gli interessi dei padroni.  In questo caso ci soffermiamo ad analizzare i dati forniti dall’ università Bocconi […]
Condividi:

Redazione di Operai Contro,

Renzi è sempre felice quando i suoi tagli rimettono in ordine i conti. Il problema è che non si sofferma mai a pensare le conseguenze di questi tagli e quindi una domanda sorge spontanea: “ Renzi è un pericoloso idiota al potere oppure molto più probabilmente è un pericoloso gangster senza remore? La risposta è ovviamente la seconda anche se per noi le conseguenze non cambiano. Renzi non smette mai di fornirci le prove che lui fa solo gli interessi dei padroni.

 In questo caso ci soffermiamo ad analizzare i dati forniti dall’ università Bocconi e riportati su repubblica di qualche giorno fa. Secondo questi dati le spese per la sanità non sono più aumentate in modo vertiginoso come in passato. Questo volendo è l’unico punto positivo quello che ci immaginiamo Renzi sottolineerà di più. Questo però si traduce nel fatto che il 40% dei cittadini rinuncia ad aspettare le lunghissime liste di attesa pagando di tasca propria per le visite.

La spesa pro capite per la sanità è di 1800€ annui ;quello che è preoccupante è che all’investimento sono destinati solo 60€ pro capite annui. Questo si traduce nel fatto che i macchinari sono a fine ciclo di vita (ammortamento concluso e ciclo tecnologico esaurito) , ma continuano ad essere utilizzati o meglio in realtà un alto numero di questi non sono utilizzati affatto. Strumenti sparsi senza criterio sul territorio. Le strutture non vanno poi incontro alle esigenze dei malati. Gli ospedali sono troppi e non ci sono luoghi per curare i malati cronici e gli anziani che sono in aumento.

La conclusione è che questa organizzazione di criminali, che si spaccia per essere un governo leggittimo,  ha solamente ridotto gli investimenti di un settore che ne ha bisogno per stare al passo con i tempi, ed ha lasciato per qualche interesse tutte le inefficienze strutturali, che sono senza dubbio la spesa maggiore, intatte.

Il criterio è stato lo stesso applicato nel redarre il Job act. L’importante in questo caso era soddisfare le esigenze delle imprese non solo dal punto di vista della flessibilità, ma anche dal punto di vista fiscale, poi se ciò a comportato una situazione di precarietà maggiore per molte famiglie italiane e nessuna miglioria occupazionale non importa.

Il governo continua a mostrarci quali sono i suoi interessi mostriamo anche noi quali sono i nostri interessi di classe e vediamo cosa succede.

DC

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.