L’ IMPERIALISMO, IL SOCIALISMO E LA LIBERAZIONE DELLE NAZIONI OPPRESSE

Redazione di Operai Contro, Il trattato do Sévres, firmato il 10 agosto 1920, prevedeva che nell’Anatolia orientale sarebbero stati creati un Kurdistan autonomo, oltre che uno Stato indipendente di Armenia. L’ostracismo della nascente Repubblica turca, impedi la formazione di uno stato curdo autonomo. Il trattato di Losanna, firmato nel 1923 da Gran Bretagna, Francia, Italia, Giappone, Grecia, Romania cancellò il trattato di Sèvres. Fu allora che i territori abitati dalla popolazione di etnia curda vennero spartiti tra Turchia, Siria, Iran ed Iraq. Così, dal 1921 al 1925, 25 milioni di curdi furono dispersi in 5 nazioni trasformandosi in 5 […]
Condividi:

Redazione di Operai Contro,

Il trattato do Sévres, firmato il 10 agosto 1920, prevedeva che nell’Anatolia orientale sarebbero stati creati un Kurdistan autonomo, oltre che uno Stato indipendente di Armenia.

L’ostracismo della nascente Repubblica turca, impedi la formazione di uno stato curdo autonomo.

Il trattato di Losanna, firmato nel 1923 da Gran Bretagna, Francia, Italia, Giappone, Grecia, Romania cancellò il trattato di Sèvres.

Fu allora che i territori abitati dalla popolazione di etnia curda vennero spartiti tra Turchia, Siria, Iran ed Iraq.
Così, dal 1921 al 1925, 25 milioni di curdi furono dispersi in 5 nazioni trasformandosi in 5 minoranze.
Gli anni successivi sono dunque indelebilmente segnati da questa originaria divisione.

La maggior parte del Kurdistan è situata all’interno dei confini turchi per un’area di circa 230.000kmq (30% del territorio turco).
È un territorio strategicamente rilevante per la ricchezza di petrolio e le risorse idriche,

Gli ultimi avvenimenti, dalla polpetta avvelenata dell’imperialismo USA che ha tentato di trasformare i gruppi armati in lotta per l’autodeterminazione, in mercenari USA. Alle bombe del tiranno Turco Erdogan. All’uccisione di Tahir Elci, capo dell’associazione degli avvocati di Diyarbakir, nel sud-est a maggioranza curda della Turchia.. Riprongono con forza la posizione di Lenin sull’autodecisione delle nazioni.

Vi invio un pezzo dello scritto di lenin

autodecisione

Gli operai Turchi sono gli unici che possono sostenere l’autodecisone del popolo Curdo

Un vostro lettore

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.