Referendum piattaforma rinnovo CCNL metalmeccanici: urne elettorali ad esclusivo controllo della maggioranza FIOM

Durante la riunione RSU del 10 novembre la delegata Silvia Cini ha chiesto, come portavoce dell’area di opposizione, che i referendum per la piattaforma per il rinnovo del CCNL si svolgessero in Continental al termine delle assemblee in modo da favorire la presenza ai seggi anche delle delegate dell’area. La RSU senza dare motivazioni ha bocciato la proposta ed ha redatto un calendario di apertura dei seggi assolutamente improponibile ai fini della partecipazione delle delegate di minoranza. I delegati di maggioranza FIOM invece, avendo il vantaggio numerico, presiederanno molto agevolmente le ben otto sessioni di apertura dei seggi. E’ evidente […]
Condividi:

Durante la riunione RSU del 10 novembre la delegata Silvia Cini ha chiesto, come portavoce dell’area di opposizione, che i referendum per la piattaforma per il rinnovo del CCNL si svolgessero in Continental al termine delle assemblee in modo da favorire la presenza ai seggi anche delle delegate dell’area.
La RSU senza dare motivazioni ha bocciato la proposta ed ha redatto un calendario di apertura dei seggi assolutamente improponibile ai fini della partecipazione delle delegate di minoranza.
I delegati di maggioranza FIOM invece, avendo il vantaggio numerico, presiederanno molto agevolmente le ben otto sessioni di apertura dei seggi.

E’ evidente da parte della maggioranza RSU la malafede e la volontà di tenere l’opposizione il più lontano possibile dal controllo delle urne elettorali!

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.