SOLIDARIETA’ INTERNAZIONALE

Redazione di Operai Contro, gli interessi dei padroni e degli operai sono inconciliabili, questa inconciliabilità si manifesta laddove esistono sfruttati e sfruttatori cioè in tutto il pianeta. Ti invio il caso esemplare di un operaio dl porto di Tallin. Saluti da un estimatore di OC Sergey Mastepan – rappresentante sindacale (ITF Sindacato Indipendente dei Portuali Estoni) è stato licenziato dalla Transiidikeskus AS, un’azienda del porto di Tallin, porto principale della repubblica di Estonia. Il licenziamento di Sergey è avvenuto in seguito alle sue dichiarazioni pubbliche fatte al picchetto durante il recente sciopero. In queste dichiarazioni l’operaio denunciava le precarie […]
Condividi:

Redazione di Operai Contro,

gli interessi dei padroni e degli operai sono inconciliabili, questa inconciliabilità si manifesta laddove esistono sfruttati e sfruttatori cioè in tutto il pianeta.

Ti invio il caso esemplare di un operaio dl porto di Tallin.

Saluti da un estimatore di OC

Sergey Mastepan – rappresentante sindacale (ITF Sindacato Indipendente dei Portuali Estoni) è stato licenziato dalla Transiidikeskus AS, un’azienda del porto di Tallin, porto principale della repubblica di Estonia.

Il licenziamento di Sergey è avvenuto in seguito alle sue dichiarazioni pubbliche fatte al picchetto durante il recente sciopero. In queste dichiarazioni l’operaio denunciava le precarie condizioni di lavoro ed le continue provocazioni antisindacali del padrone. L’azienda come pretesto per il licenziamento di Sergey, ha fabbricato false prove relative ad alcune violazioni contrattuali minori. Il portuale ha un’anzianità di oltre 20 anni di servizio.

Support Sergey and the EISU now: http://goo.gl/YOpB9z

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.