Sottomarino da guerra turco nel porto di Cagliari

Caro Operai Contro, “Stato assassino” gridano i cortei in Turchia contro Erdogan, dopo la strage dei 120 manifestanti uccisi e gli oltre 500 feriti. Il giorno prima dalla Turchia è arrivato nel porto di Cagliari, un sottomarino da guerra. Renzi non ne sa nulla? Proprio in quelle ore il capo del governo era molto impegnato a regalare altri soldi ai padroni, promettendo loro direttamente in televisione, rimborsi del 140% per ogni 100 euro investiti in macchinari. E’ stata la Pinotti ministro della Difesa ad autorizzare l’entrata del sottomarino da guerra turco nel porto di Cagliari? Forse nascondeva questa notizia […]
Condividi:

Caro Operai Contro,

“Stato assassino” gridano i cortei in Turchia contro Erdogan, dopo la strage dei 120 manifestanti uccisi e gli oltre 500 feriti. Il giorno prima dalla Turchia è arrivato nel porto di Cagliari, un sottomarino da guerra.

Renzi non ne sa nulla?

Proprio in quelle ore il capo del governo era molto impegnato a regalare altri soldi ai padroni, promettendo loro direttamente in televisione, rimborsi del 140% per ogni 100 euro investiti in macchinari.

E’ stata la Pinotti ministro della Difesa ad autorizzare l’entrata del sottomarino da guerra turco nel porto di Cagliari? Forse nascondeva questa notizia mentre si rimangiava il ritiro dall’Afghanistan dei soldati e mezzi di guerra italiani?

Anche il porto di Cagliari è stato ceduto alla Nato? O è il laborioso governo Renzi che fa in proprio?

In ogni caso si estende la ramificazione della guerra mondiale, le omissioni della Pinotti, di Renzi e del suo governo, sono inutili meschinità, la guerra si rivela ogni giorno più vicina, nonostante i talk sciò televisivi del governo dei padroni.

Saluti da un affezionato lettore

 

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.