Archive for Agosto 8th, 2015

  • Redazione di Operai Contro, la piccola borghesia del M5S si fa sentire e fa concorrenza a Salvini Vi invio parte di un articolo della Repubblica Un operaio Senegalese I quattro punti di Bertola consigliere comunale di Torino: “Giro di vite sui permessi di soggiorno perché da noi quasi un asilo politico su due viene dato a persone che non ne avrebbero diritto secondo i trattati internazionali sui rifugiati, ma che noi accogliamo comunque per ‘gravi motivi umanitari’. Negli altri Paesi europei – argomenta il consigliere comunale M5S a Torino – questo tipo di permessi non esiste o viene usato […] 0

    IMMIGRATI IL M5S FA CONCORRENZA A SALVINI

    Redazione di Operai Contro, la piccola borghesia del M5S si fa sentire e fa concorrenza a Salvini Vi invio parte di un articolo della Repubblica Un operaio Senegalese I quattro punti di Bertola consigliere comunale di Torino: “Giro di vite sui permessi di soggiorno perché da noi quasi un asilo politico su due viene dato a persone che non ne avrebbero diritto secondo i trattati internazionali sui rifugiati, ma che noi accogliamo comunque per ‘gravi motivi umanitari’. Negli altri Paesi europei – argomenta il consigliere comunale M5S a Torino – questo tipo di permessi non esiste o viene usato […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro,  L’ottavo decreto “Salva Ilva”, il decreto legge 92/2015 “Misure urgenti in materia di rifiuti e di autorizzazione integrata ambientale, nonché per l’esercizio dell’attività d’impresa di stabilimenti industriali di interesse strategico nazionale”, pubblicato il 4 luglio 2015 sulla Gazzetta Ufficiale, certifica che per i padroni e per i loro massimi organismi politici, il governo nazionale e lo stato, la vita degli operai non ha alcuna importanza! Per carità, nessuna sorpresa. I padroni dimostrano ogni giorno che per loro gli operai sono una merce facilmente deperibile, usa e getta. Gli operai vivono ogni giorno sulla propria pelle […] 0

    PER L’OTTAVO DECRETO “SALVA ILVA” LA VITA DEGLI OPERAI NON HA ALCUNA IMPORTANZA!

    Redazione di Operai Contro,  L’ottavo decreto “Salva Ilva”, il decreto legge 92/2015 “Misure urgenti in materia di rifiuti e di autorizzazione integrata ambientale, nonché per l’esercizio dell’attività d’impresa di stabilimenti industriali di interesse strategico nazionale”, pubblicato il 4 luglio 2015 sulla Gazzetta Ufficiale, certifica che per i padroni e per i loro massimi organismi politici, il governo nazionale e lo stato, la vita degli operai non ha alcuna importanza! Per carità, nessuna sorpresa. I padroni dimostrano ogni giorno che per loro gli operai sono una merce facilmente deperibile, usa e getta. Gli operai vivono ogni giorno sulla propria pelle […]

    Continue Reading

  • E’ importante leggerlo. Giornale di critica sociale e di educazione politica se lo si vuole in versione cartacea basta abbonarsi e richiederlo a info@operaicontro.it Tra breve pubblicheremo i punti di distribuzione Pubblichiamo un breve pezzo dall’articolo di E.A.  In allegato in formato pdf l’intero giornale QUESTIONI DI PARTITO Prima questione Per arrivare a concepire la necessità e la possibilità di un partito operaio indipendente occorre innanzitutto riconoscersi come classe sociale particolare. Siamo operai e cioè produttori diretti della ricchezza materiale, noi oggettiviamo il nostro lavoro in un prodotto materiale. Ma questa caratteristica appartiene ai produttori diretti dall’inizio della storia […] 0

    COSTRUIRE IL PARTITO OPERAIO

    E’ importante leggerlo. Giornale di critica sociale e di educazione politica se lo si vuole in versione cartacea basta abbonarsi e richiederlo a info@operaicontro.it Tra breve pubblicheremo i punti di distribuzione Pubblichiamo un breve pezzo dall’articolo di E.A.  In allegato in formato pdf l’intero giornale QUESTIONI DI PARTITO Prima questione Per arrivare a concepire la necessità e la possibilità di un partito operaio indipendente occorre innanzitutto riconoscersi come classe sociale particolare. Siamo operai e cioè produttori diretti della ricchezza materiale, noi oggettiviamo il nostro lavoro in un prodotto materiale. Ma questa caratteristica appartiene ai produttori diretti dall’inizio della storia […]

    Continue Reading

  • Redazione, La Sider licenzia u n operaio che rifiuta il trasferimento in Eritrea Adriano Sofri afferma: “Firmare un contratto di lavoro non è come arruolarsi nella Brigata San Marco Purtroppo firmare un contratto di lavoro è peggio dell’arruolamento Vi invio un articolo Un operaio di Piombino Si è rifiutato di prender parte alla trasferta di lavoro di una quarantina di giorni in Eritrea perché non voleva lasciar sole la figlia piccola e il genitore malato che necessita di cure: l’azienda non fa sconti e lo licenzia. Protagonisti della storia la Sider diPiombino (44 dipendenti, si occupa di progettazione e […] 0

    Piombino, operaio rifiuta la trasferta di lavoro in Eritrea: licenziato

    Redazione, La Sider licenzia u n operaio che rifiuta il trasferimento in Eritrea Adriano Sofri afferma: “Firmare un contratto di lavoro non è come arruolarsi nella Brigata San Marco Purtroppo firmare un contratto di lavoro è peggio dell’arruolamento Vi invio un articolo Un operaio di Piombino Si è rifiutato di prender parte alla trasferta di lavoro di una quarantina di giorni in Eritrea perché non voleva lasciar sole la figlia piccola e il genitore malato che necessita di cure: l’azienda non fa sconti e lo licenzia. Protagonisti della storia la Sider diPiombino (44 dipendenti, si occupa di progettazione e […]

    Continue Reading

  • Redazione, quanto si parla del meridione riappare “la questione meridionale”. Renzi ha pronta l’agenda Vi riporto uno scritto dal http://www.ilportaledelsud.org/salvemini_gaetano.htm e spero che il dibattito chiarezza l’argomento Un lettore Il socialismo italiano nasce a Napoli nel 1869, quando viene aperta la prima sezione della Prima Internazionale. I primi deputati socialisti della Sinistra Estrema Democratica Radicale, furono Giuseppe Fanelli di Napoli e Saverio Friscia di Sciacca (Agrigento). Eppure poco dopo il Partito Socialista si disinteressa del Meridione, abbandonandolo alle clientele mafiose del giolittismo e della destra in generale. Il Salvemini non perdonerà mai questa scelta. La lotta della sinistra porta a […] 0

    LA QUESTIONE MERIDIONALE

    Redazione, quanto si parla del meridione riappare “la questione meridionale”. Renzi ha pronta l’agenda Vi riporto uno scritto dal http://www.ilportaledelsud.org/salvemini_gaetano.htm e spero che il dibattito chiarezza l’argomento Un lettore Il socialismo italiano nasce a Napoli nel 1869, quando viene aperta la prima sezione della Prima Internazionale. I primi deputati socialisti della Sinistra Estrema Democratica Radicale, furono Giuseppe Fanelli di Napoli e Saverio Friscia di Sciacca (Agrigento). Eppure poco dopo il Partito Socialista si disinteressa del Meridione, abbandonandolo alle clientele mafiose del giolittismo e della destra in generale. Il Salvemini non perdonerà mai questa scelta. La lotta della sinistra porta a […]

    Continue Reading

  • Caro Operai Contro, il giorno prima Renzi aveva solennemente promesso di sviluppare il Sud. Poi il grande annuncio: 800 Comuni con 10 milioni di cittadini saranno interessati al piano della banda ultra larga. Vuol dire che gli altri 7 mila 200 Comuni con più di 55 milioni di cittadini resteranno fuori dalla banda ultra larga. Renzi se ne vanta pure e dichiara: “ingraniamo la sesta verso questo progetto”. Mentre promette di sviluppare il Sud, Renzi programma l’affossamento di tutto il paese, isole comprese. Dal momento che gira ancora a piede libero, Renzi penserà che siamo tutti rincoglioniti e così […] 0

    Sviluppo del Sud? No affossamento di tutto il paese

    Caro Operai Contro, il giorno prima Renzi aveva solennemente promesso di sviluppare il Sud. Poi il grande annuncio: 800 Comuni con 10 milioni di cittadini saranno interessati al piano della banda ultra larga. Vuol dire che gli altri 7 mila 200 Comuni con più di 55 milioni di cittadini resteranno fuori dalla banda ultra larga. Renzi se ne vanta pure e dichiara: “ingraniamo la sesta verso questo progetto”. Mentre promette di sviluppare il Sud, Renzi programma l’affossamento di tutto il paese, isole comprese. Dal momento che gira ancora a piede libero, Renzi penserà che siamo tutti rincoglioniti e così […]

    Continue Reading