Archive for Giugno 26th, 2015

  • VEDI https://www.facebook.com/home.php   RENO’DA VE HER YERDE MÜCADELEMİZ SÜRECEK! İşçi arkadaş! Reno işçileri bugün yönetimin son teklifini aldı. Reno yönetimi MESS’in teklifinin üzerine 100 TL daha koymuş oldu. MESS’in teklifiyle beraber bu aylık ortalama 200 TL’lik bir ek ödeme demek. Bununla birlikte eski işçilerle yeniler arasında işçilerin tepkisini çeken farklılıklar var. Bu kadarı Reno işçisinin taleplerini karşılamıyor. Böylelikle 27 Mayıs’ta direniş bitirildiğinde verilen sözler tutulmamış oldu. … Altro… E ‘ a reno e ovunque la nostra lotta!Lavoratore amici! I lavoratori reno oggi l’amministrazione ha preso la sua ultima offerta. Reno management mess ‘ in offerta 100 tl più su. Mess […] 0

    OPERAI TURCHI

    VEDI https://www.facebook.com/home.php   RENO’DA VE HER YERDE MÜCADELEMİZ SÜRECEK! İşçi arkadaş! Reno işçileri bugün yönetimin son teklifini aldı. Reno yönetimi MESS’in teklifinin üzerine 100 TL daha koymuş oldu. MESS’in teklifiyle beraber bu aylık ortalama 200 TL’lik bir ek ödeme demek. Bununla birlikte eski işçilerle yeniler arasında işçilerin tepkisini çeken farklılıklar var. Bu kadarı Reno işçisinin taleplerini karşılamıyor. Böylelikle 27 Mayıs’ta direniş bitirildiğinde verilen sözler tutulmamış oldu. … Altro… E ‘ a reno e ovunque la nostra lotta!Lavoratore amici! I lavoratori reno oggi l’amministrazione ha preso la sua ultima offerta. Reno management mess ‘ in offerta 100 tl più su. Mess […]

    Continue Reading

  • Redazione di operai Contro, i padroni e i loro politici continuano con la loro politica di assassini. I migranti vengono divisi in profughi e migranti in cerca di lavoro. Forse per i profughi (migranti che fuggono dalla guerra) sarà abbreviato il tempo per il riconoscimento. Per i migranti in cerca di lavoro: galera e rimpatrio. Scampati alla strage del mediterraneo vengono rimandati a morire di fame Sono i padroni la causa della guerra,, sono i padroni la causa della fame Sono i padroni che vanno spazzati via Un senegalese Facebook Comments 0

    LA POLITICA DEGLI ASSASSINI

    Redazione di operai Contro, i padroni e i loro politici continuano con la loro politica di assassini. I migranti vengono divisi in profughi e migranti in cerca di lavoro. Forse per i profughi (migranti che fuggono dalla guerra) sarà abbreviato il tempo per il riconoscimento. Per i migranti in cerca di lavoro: galera e rimpatrio. Scampati alla strage del mediterraneo vengono rimandati a morire di fame Sono i padroni la causa della guerra,, sono i padroni la causa della fame Sono i padroni che vanno spazzati via Un senegalese Facebook Comments

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, mentre il 40% degli operai continua ad essere in cassa integrazione senza rotazione, la direzione aziendale introduce al reparto presse i sabati lavorativi obbligatori introducendo il ventesimo turno. Con grande sorpresa della FCA lo sciopero contro i sabati lavorativi obbligatori è riuscito. Di seguito il comunicato della CUB-FLMU FCA Cassino: LO SCIOPERO E’ UN DIRITTO – LA FIAT ACCUSA IL COLPO Pubblicato: Martedì, 23 Giugno 2015 06:00 NON SI ASPETTAVA L’ADESIONE ALLO SCIOPERO DEL SABATO – I sindacati padronali corrono in soccorso del loro sponsor. Dopo l’adesione allo sciopero dei sabati obbligatori proclamato dalla Flmu-Cub sabato 13-20-27 giugno, gli […] 0

    FCA DI CASSINO

    Redazione di Operai Contro, mentre il 40% degli operai continua ad essere in cassa integrazione senza rotazione, la direzione aziendale introduce al reparto presse i sabati lavorativi obbligatori introducendo il ventesimo turno. Con grande sorpresa della FCA lo sciopero contro i sabati lavorativi obbligatori è riuscito. Di seguito il comunicato della CUB-FLMU FCA Cassino: LO SCIOPERO E’ UN DIRITTO – LA FIAT ACCUSA IL COLPO Pubblicato: Martedì, 23 Giugno 2015 06:00 NON SI ASPETTAVA L’ADESIONE ALLO SCIOPERO DEL SABATO – I sindacati padronali corrono in soccorso del loro sponsor. Dopo l’adesione allo sciopero dei sabati obbligatori proclamato dalla Flmu-Cub sabato 13-20-27 giugno, gli […]

    Continue Reading

  • Caro Operai Contro, gli immigrati come tutti i profughi e gli uomini che scappano dalla miseria e dalla fame, vanno accolti per ragioni umanitarie. Non per meri interessi di bottega come scrive Galli della Loggia sul Corriere dell’altro ieri che qui sintetizziamo: “gli immigrati vanno accolti perché in Italia non si fanno più figli e i padroni hanno bisogno uomini da sfruttare”. E, aggiungiamo noi, tanti (immigrati e non), servono ai padroni disoccupati, che premano ai cancelli delle fabbriche e delle aziende, in modo che gli stessi padroni li possano usare per ricattare gli occupati e pianificare un alto […] 0

    Immigrati: l’accoglienza filopadronale di Galli della Loggia

    Caro Operai Contro, gli immigrati come tutti i profughi e gli uomini che scappano dalla miseria e dalla fame, vanno accolti per ragioni umanitarie. Non per meri interessi di bottega come scrive Galli della Loggia sul Corriere dell’altro ieri che qui sintetizziamo: “gli immigrati vanno accolti perché in Italia non si fanno più figli e i padroni hanno bisogno uomini da sfruttare”. E, aggiungiamo noi, tanti (immigrati e non), servono ai padroni disoccupati, che premano ai cancelli delle fabbriche e delle aziende, in modo che gli stessi padroni li possano usare per ricattare gli occupati e pianificare un alto […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro 25 anni di riforme, dai primi anni ’90 a oggi con il varo della cosiddetta “buona scuola”, hanno profondamente modificato il volto dell’istruzione superiore e universitaria. Istituti secondari e Università sono diventati vere e proprie aziende guidate con metodi manageriali per aumentarne la “produttività” e contenerne al massimo i costi. È cresciuto il precariato sia negli scuole secondarie sia nelle facoltà. I programmi sono stati più volte modificati in termini nozionistici o per asservirli alle esigenze delle aziende esterne, che sempre più spesso finanziano istituti e dipartimenti universitari. Sono diminuiti i finanziamenti alla scuola pubblica, […] 0

    LA MORTE DEL DIRITTO ALLO STUDIO

    Redazione di Operai Contro 25 anni di riforme, dai primi anni ’90 a oggi con il varo della cosiddetta “buona scuola”, hanno profondamente modificato il volto dell’istruzione superiore e universitaria. Istituti secondari e Università sono diventati vere e proprie aziende guidate con metodi manageriali per aumentarne la “produttività” e contenerne al massimo i costi. È cresciuto il precariato sia negli scuole secondarie sia nelle facoltà. I programmi sono stati più volte modificati in termini nozionistici o per asservirli alle esigenze delle aziende esterne, che sempre più spesso finanziano istituti e dipartimenti universitari. Sono diminuiti i finanziamenti alla scuola pubblica, […]

    Continue Reading

  • Facebook Comments 0

    Il film della INNSE a Lodi. 30 giugno 2015

    Facebook Comments

    Continue Reading