Archive for Giugno 25th, 2015

  • Redazione di Operai Contro, i mercenari Kurdi sono fuggiti da kobane. Kobane era stata occupata dai mercenari Kurdi dopo che i bombardamenti USA l’avevano ridotta ad un ammasso di macerie Un lettore Dal fatto quotidiano Lo Stato islamico ha riconquistato Kobane, città al confine traSiria e Turchia. A riferirlo è la Bbc, che cita l’Osservatorio siriano per i diritti umani, organizzazione non governativa con sede nel Regno Unito, legata agli attivisti delle opposizioni siriane. I jihadisti sono riusciti a entrare nella città nella notte tra il 24 e il 25 giugno. Gli scontri della notte hanno causato diversevittime. Nella periferia a sud della […] 2

    KOBANE LIBERATA

    Redazione di Operai Contro, i mercenari Kurdi sono fuggiti da kobane. Kobane era stata occupata dai mercenari Kurdi dopo che i bombardamenti USA l’avevano ridotta ad un ammasso di macerie Un lettore Dal fatto quotidiano Lo Stato islamico ha riconquistato Kobane, città al confine traSiria e Turchia. A riferirlo è la Bbc, che cita l’Osservatorio siriano per i diritti umani, organizzazione non governativa con sede nel Regno Unito, legata agli attivisti delle opposizioni siriane. I jihadisti sono riusciti a entrare nella città nella notte tra il 24 e il 25 giugno. Gli scontri della notte hanno causato diversevittime. Nella periferia a sud della […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, i sindacalisti di Uilm-Uil, Fim-Cisl e Fismic, sono impegnati ormai a tempo pieno per il padrone Alla Sata di Melfi gli annunci delle nove assunzioni si rincorrono: !500, 600, 140 I sindacalisti Uilm-Uil, Fim-Cisl e Fismic,sono felici. Noi operai inchiodati a produrre profitti per il padrone, loro sindacalisti impegnati a riempirsi il portafoglio Noi operai schiavi sulle line di montaggio, loro sindacalisti a tessere le lodi del padrone Noi a buttare il sangue, loro a suonare la tromba per il padrone Per lottare contro i padroni e il lavoro salariato noi operai dovremo impegnarci. Un operaio della […] 0

    SATA DI MELFI: L’ORGOGLIO DEI SINDACALISTI

    Redazione di Operai Contro, i sindacalisti di Uilm-Uil, Fim-Cisl e Fismic, sono impegnati ormai a tempo pieno per il padrone Alla Sata di Melfi gli annunci delle nove assunzioni si rincorrono: !500, 600, 140 I sindacalisti Uilm-Uil, Fim-Cisl e Fismic,sono felici. Noi operai inchiodati a produrre profitti per il padrone, loro sindacalisti impegnati a riempirsi il portafoglio Noi operai schiavi sulle line di montaggio, loro sindacalisti a tessere le lodi del padrone Noi a buttare il sangue, loro a suonare la tromba per il padrone Per lottare contro i padroni e il lavoro salariato noi operai dovremo impegnarci. Un operaio della […]

    Continue Reading

  • Per avere ogni giorno la conoscenza seguite   https://www.facebook.com/home.php Facebook Comments 0

    OPERAI TURCHI

    Per avere ogni giorno la conoscenza seguite   https://www.facebook.com/home.php Facebook Comments

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, la FIM è sempre stata al servizio dei padroni dell’ILVA Noi operai siamo costretti a lavorare con la morte  sulle spalle La FIM si preoccupa dei profitti dei padroni un operaio Dalla Gazzetta del Mezzogiorno “La presenza di un solo altoforno in marcia non garantisce le condizioni ottimali di sicurezza, per cui non si esclude la necessità della fermata complessiva della produzione”. Lo sottolinea Vincenzo Castronuovo della Fim Cisl di Taranto dopo l’incontro tra azienda e sindacati avvenuto all’indomani del sequestro senza facoltà d’uso dell’altoforno 2, reparto in cui è avvenuto l’incidente costato la vita […] 0

    ILVA: LA FIM E’ PREOCCUPATA

    Redazione di Operai Contro, la FIM è sempre stata al servizio dei padroni dell’ILVA Noi operai siamo costretti a lavorare con la morte  sulle spalle La FIM si preoccupa dei profitti dei padroni un operaio Dalla Gazzetta del Mezzogiorno “La presenza di un solo altoforno in marcia non garantisce le condizioni ottimali di sicurezza, per cui non si esclude la necessità della fermata complessiva della produzione”. Lo sottolinea Vincenzo Castronuovo della Fim Cisl di Taranto dopo l’incontro tra azienda e sindacati avvenuto all’indomani del sequestro senza facoltà d’uso dell’altoforno 2, reparto in cui è avvenuto l’incidente costato la vita […]

    Continue Reading

  • Caro Operai Contro, come avevi scritto si tratta proprio di autolicenziamenti. Fino al 2018 non si chiameranno più esuberi strutturali ma “addetti in soprannumero”, da cacciare “ con i vari strumenti interni come incentivi, buonuscite e prepensionamenti ”. I responsabili nazionali del sindacato esultano per i licenziamenti mascherati e perché Whirpool ha promesso 8 miliardi di investimento e nuovo lavoro in arrivo. I licenziamenti si chiameranno “ flessibilità in uscita “. Purtroppo per gli operai un brutto film già visto. Nonostante il trucco sembrano invece spuntare altri 275 impiegati di troppo, ma il sindacalista si affretta a precisare: “ […] 0

    Whirpool: tutti salvi anzi no

    Caro Operai Contro, come avevi scritto si tratta proprio di autolicenziamenti. Fino al 2018 non si chiameranno più esuberi strutturali ma “addetti in soprannumero”, da cacciare “ con i vari strumenti interni come incentivi, buonuscite e prepensionamenti ”. I responsabili nazionali del sindacato esultano per i licenziamenti mascherati e perché Whirpool ha promesso 8 miliardi di investimento e nuovo lavoro in arrivo. I licenziamenti si chiameranno “ flessibilità in uscita “. Purtroppo per gli operai un brutto film già visto. Nonostante il trucco sembrano invece spuntare altri 275 impiegati di troppo, ma il sindacalista si affretta a precisare: “ […]

    Continue Reading

  • Dal fattoquotidiano Non solo Buzzi. Anche Francesco Ferrara, arrestato il 4 giugno, ras delle coop vicine a CL e al Vaticano, che dominavano il settore dell’emergenza sociale con la coop rossa, era presente alla cena di finanziamento elettorale per Matteo Renzi a Roma nel novembre 2014. La lista non è mai stata pubblicata dal Pd e più si va avanti e più si comprende perché. Anche Ignazio Marino trova brutte sorprese nei verbali depositati nei giorni scorsi. Luca Odevaine sarebbe riuscito a fare pressioni anche sul sindaco per evitare la chiusura di un centro immigrati di via Boccea. Il centrosorto nei […] 0

    MAFIA ROMA

    Dal fattoquotidiano Non solo Buzzi. Anche Francesco Ferrara, arrestato il 4 giugno, ras delle coop vicine a CL e al Vaticano, che dominavano il settore dell’emergenza sociale con la coop rossa, era presente alla cena di finanziamento elettorale per Matteo Renzi a Roma nel novembre 2014. La lista non è mai stata pubblicata dal Pd e più si va avanti e più si comprende perché. Anche Ignazio Marino trova brutte sorprese nei verbali depositati nei giorni scorsi. Luca Odevaine sarebbe riuscito a fare pressioni anche sul sindaco per evitare la chiusura di un centro immigrati di via Boccea. Il centrosorto nei […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, dobbiamo iniziare a preparare le armi. La troika per difendere i padroni greci chiede: –  innalzamento dell’età per le pensioni – aumento dell’IVA e quindi della tassazione per i lavoratori – cancellazione dell’imposta del 12 % sulle società con profitti superiori ai 500 mila euro – eliminazione della tassazione aggiuntiva sui proventi degli operatori del gioco d’azzardo   Le istituzioni internazionali “hanno presentato una nuova proposta che trasferisce il carico sui lavoratori e i pensionati con misure sociali ingiuste, mentre al tempo stesso propone di evitare l’aumento del peso su coloro che hanno di più”, sottolineano […] 0

    OPERAI GRECI PREPARIAMO LE ARMI

    Redazione di Operai Contro, dobbiamo iniziare a preparare le armi. La troika per difendere i padroni greci chiede: –  innalzamento dell’età per le pensioni – aumento dell’IVA e quindi della tassazione per i lavoratori – cancellazione dell’imposta del 12 % sulle società con profitti superiori ai 500 mila euro – eliminazione della tassazione aggiuntiva sui proventi degli operatori del gioco d’azzardo   Le istituzioni internazionali “hanno presentato una nuova proposta che trasferisce il carico sui lavoratori e i pensionati con misure sociali ingiuste, mentre al tempo stesso propone di evitare l’aumento del peso su coloro che hanno di più”, sottolineano […]

    Continue Reading

  • Licenziati e riassunti, in Polesine i “furbetti” del Jobs act sono un caso ROVIGO – Alcune aziende medio-alto polesane del settore tessile e di quello calzaturiero sono sotto la lente di ingrandimento. Almeno tre sarebbero gli imprenditori che avrebbero cercato di dribblare il Jobs act per avere importanti sgravi contributivi. Più nel dettaglio, le ditte si troverebbero a Lusia, San Bellino e Villanova del Ghebbo. Le aziende coinvolte operano nel settore artigiano e non arrivano al tetto dei 15 dipendenti. Nei giorni scorsi i consulenti aziendali hanno cercato un accordo con i sindacati, ricevendo però un due di picche. […] 0

    Jobs Act: senza limite la legge dei negrieri

    Licenziati e riassunti, in Polesine i “furbetti” del Jobs act sono un caso ROVIGO – Alcune aziende medio-alto polesane del settore tessile e di quello calzaturiero sono sotto la lente di ingrandimento. Almeno tre sarebbero gli imprenditori che avrebbero cercato di dribblare il Jobs act per avere importanti sgravi contributivi. Più nel dettaglio, le ditte si troverebbero a Lusia, San Bellino e Villanova del Ghebbo. Le aziende coinvolte operano nel settore artigiano e non arrivano al tetto dei 15 dipendenti. Nei giorni scorsi i consulenti aziendali hanno cercato un accordo con i sindacati, ricevendo però un due di picche. […]

    Continue Reading