Archive for Giugno 18th, 2015

  • https://www.facebook.com/home.php Facebook Comments 0

    OPERAI TURCHI

    https://www.facebook.com/home.php Facebook Comments

    Continue Reading

  • Dal corriere IL DATABASE Pubblichiamo il database dei migranti morti nel Mediterraneo realizzato dalla Vrije Universiteit di Amsterdam. In questa infografica ogni punto corrisponde a un decesso, documentato dalla autorità di Italia, Malta, Spagna, Gibilterra e Grecia. In blu chiaro quelli relativi alle persone identificate, in blu scuro quelle non identificate. I dati riguardano il periodo che va dal 1990 al 2013. Cliccando sul quadrato Who are they (chi sono loro) si hanno informazioni sulla composizione demografica di questi decessi, divisi per età e genere (age & gender), origine (origin), causa della morte (death cause). Per ulteriori informazioni sul […] 0

    Migranti, tutti i morti del Mediterraneo

    Dal corriere IL DATABASE Pubblichiamo il database dei migranti morti nel Mediterraneo realizzato dalla Vrije Universiteit di Amsterdam. In questa infografica ogni punto corrisponde a un decesso, documentato dalla autorità di Italia, Malta, Spagna, Gibilterra e Grecia. In blu chiaro quelli relativi alle persone identificate, in blu scuro quelle non identificate. I dati riguardano il periodo che va dal 1990 al 2013. Cliccando sul quadrato Who are they (chi sono loro) si hanno informazioni sulla composizione demografica di questi decessi, divisi per età e genere (age & gender), origine (origin), causa della morte (death cause). Per ulteriori informazioni sul […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, continua la sceneggiata per inculare noi operai La multinazionale statunitense, secondo quanto riferito da fonti sindacali dopo un incontro al ministero dello Sviluppo economico, non chiuderà lo stabilimento di Carinaro (Caserta) e presenterà entro una settimana un nuovopiano industriale che preveda “missioni industriali”, vale a dire un futuro, per tutti i siti italiani. L’azienda ha anche comunicato che è in corso la ricerca di un soggetto industriale per la reindustrializzazione di Teverola e ha confermato l’impegno a non effettuare procedure unilaterali fino al 2018. Dei 1000 esuberi inizialmente previsti in Campania circa 500-600 potranno essere gestiti attraverso gli esodi incentivati, i […] 0

    Whirlpool continua la sceneggiata per inculare gli operai

    Redazione di Operai Contro, continua la sceneggiata per inculare noi operai La multinazionale statunitense, secondo quanto riferito da fonti sindacali dopo un incontro al ministero dello Sviluppo economico, non chiuderà lo stabilimento di Carinaro (Caserta) e presenterà entro una settimana un nuovopiano industriale che preveda “missioni industriali”, vale a dire un futuro, per tutti i siti italiani. L’azienda ha anche comunicato che è in corso la ricerca di un soggetto industriale per la reindustrializzazione di Teverola e ha confermato l’impegno a non effettuare procedure unilaterali fino al 2018. Dei 1000 esuberi inizialmente previsti in Campania circa 500-600 potranno essere gestiti attraverso gli esodi incentivati, i […]

    Continue Reading

  • dal fatto quotidiano Computer, tablet, smartphone e badge. Con il Jobs act, tutti questi strumenti di lavoro potranno essere controllati dall’azienda senza un precedente accordo sindacale. E sulla base dei dati raccolti, l’impresa potrà prendere provvedimenti disciplinarinei confronti dei dipendenti. Si tratta di una delle novità più delicate previste dal decreto semplificazioni della riforma del lavoro, approvato in via preliminare dal Consiglio dei ministri l’11 giugno. Anche se nei giorni scorsi il ministro del Lavoro Giuliano Poletti ha provato a minimizzare, la norma è destinata a far discutere, visto che siamo sul filo dell’invasione della privacy. Non solo: gli addetti ai lavori non hanno dubbi sul […] 0

    Jobs Act, ora l’azienda può controllare il lavoratore usando smartphone e pc

    dal fatto quotidiano Computer, tablet, smartphone e badge. Con il Jobs act, tutti questi strumenti di lavoro potranno essere controllati dall’azienda senza un precedente accordo sindacale. E sulla base dei dati raccolti, l’impresa potrà prendere provvedimenti disciplinarinei confronti dei dipendenti. Si tratta di una delle novità più delicate previste dal decreto semplificazioni della riforma del lavoro, approvato in via preliminare dal Consiglio dei ministri l’11 giugno. Anche se nei giorni scorsi il ministro del Lavoro Giuliano Poletti ha provato a minimizzare, la norma è destinata a far discutere, visto che siamo sul filo dell’invasione della privacy. Non solo: gli addetti ai lavori non hanno dubbi sul […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, le televisioni ci gonfiano i coglioni, chiamando dei vecchi tromboni a farci la morale sull’onestà. Sono corrotti anche loro vi invio un articolo Un operaio di Parma ANSA Quarantaquattro tra funzionari e dirigenti di Rai, società del gruppo Mediaset, La7 e Infront sono indagati a Roma nell’ambito di un’inchiesta sull’affidamento di lavori e servizi in cambio di utilità come soldi e assunzioni. La Guardia di Finanza staeseguendo 60 perquisizioni. Mediaset sospende i dipendenti accusati – Nell’inchiesta della Procura di Roma nei confronti del fornitore Biancifiori, Mediaset “nella sua qualità di parte lesa ha assicurato agli […] 0

    Appalti in cambio di soldi. Rai, Mediaset, La7 nel mirino

    Redazione di Operai Contro, le televisioni ci gonfiano i coglioni, chiamando dei vecchi tromboni a farci la morale sull’onestà. Sono corrotti anche loro vi invio un articolo Un operaio di Parma ANSA Quarantaquattro tra funzionari e dirigenti di Rai, società del gruppo Mediaset, La7 e Infront sono indagati a Roma nell’ambito di un’inchiesta sull’affidamento di lavori e servizi in cambio di utilità come soldi e assunzioni. La Guardia di Finanza staeseguendo 60 perquisizioni. Mediaset sospende i dipendenti accusati – Nell’inchiesta della Procura di Roma nei confronti del fornitore Biancifiori, Mediaset “nella sua qualità di parte lesa ha assicurato agli […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, mentre il marito continua a fare stragi di civili in ogni parte del mondo Michelle Obama arriva alla Malpensa per visitare Expo 2015 Le televisioni non hanno più un cazzo da dire sulla vetrina dei parassiti, partono lunghi servizi sulla visita della moglie dell’assassino Obama. “I’m excited to be in Milan”: la first lady Michelle Obama ha iniziato così il suo primo discorso a Milano, dicendosi emozionata di essere nella città dell’Expo per promuovere stili di vita sani contro l’obesità. Ma quale obesità forse quella dei figli dei ricchi USA e Italiani? L’80% della popolazione […] 0

    LA FIRST LADY

    Redazione di Operai Contro, mentre il marito continua a fare stragi di civili in ogni parte del mondo Michelle Obama arriva alla Malpensa per visitare Expo 2015 Le televisioni non hanno più un cazzo da dire sulla vetrina dei parassiti, partono lunghi servizi sulla visita della moglie dell’assassino Obama. “I’m excited to be in Milan”: la first lady Michelle Obama ha iniziato così il suo primo discorso a Milano, dicendosi emozionata di essere nella città dell’Expo per promuovere stili di vita sani contro l’obesità. Ma quale obesità forse quella dei figli dei ricchi USA e Italiani? L’80% della popolazione […]

    Continue Reading

  • Caro Operai Contro, la sesta notte sugli scogli di Ventimiglia, frontiera con Mentone. Una frontiera che non doveva più esistere con l’avvento della strombazzata “integrazione europea”. In realtà la frontiera chiusa e deserta da anni, si è rianimata dalla parte francese in questi giorni per impedire l’ingresso dei migranti. Un avamposto in Europa della solidarietà negata, del discrimine conclamato e del razzismo più totale, come politica dello Stato. Le borghesie nazionali con i loro governi, respingono uomini, donne e bambini che scappano dalla fame e dalla guerra, se ne fregano se affogano in mare, o muoiono di fame dove […] 0

    Migranti: come animali da portare al macello

    Caro Operai Contro, la sesta notte sugli scogli di Ventimiglia, frontiera con Mentone. Una frontiera che non doveva più esistere con l’avvento della strombazzata “integrazione europea”. In realtà la frontiera chiusa e deserta da anni, si è rianimata dalla parte francese in questi giorni per impedire l’ingresso dei migranti. Un avamposto in Europa della solidarietà negata, del discrimine conclamato e del razzismo più totale, come politica dello Stato. Le borghesie nazionali con i loro governi, respingono uomini, donne e bambini che scappano dalla fame e dalla guerra, se ne fregano se affogano in mare, o muoiono di fame dove […]

    Continue Reading