Archive for Giugno 2nd, 2015

  • redazione di Operai Contro, Dopo due giorni e due notti di trattativa serrata, l’annuncio: è stato raggiunto l’accordo sugli esuberi alla Tenaris Dalmine tra le organizzazioni sindacali e la società. L’ipotesi di accordo, che ora verrà sottoposta ai lavoratori, prevede in sintesi: la riduzione degli esuberi dai 406 annunciati a 301 (di questi 261 a Dalmine e 40 nei siti periferici, la conferma degli apprendisti, l’utilizzo del contratto di solidarietà per 12/24 mesi e la mobilità solamente non oppositiva con accompagnamento in pensione di tutti i lavoratori che accedono entro il 2020. Un operaio della Tenaris Facebook Comments 0

    tenaris di Dalmine: licenziamenti volontari e riduzione dei salari

    redazione di Operai Contro, Dopo due giorni e due notti di trattativa serrata, l’annuncio: è stato raggiunto l’accordo sugli esuberi alla Tenaris Dalmine tra le organizzazioni sindacali e la società. L’ipotesi di accordo, che ora verrà sottoposta ai lavoratori, prevede in sintesi: la riduzione degli esuberi dai 406 annunciati a 301 (di questi 261 a Dalmine e 40 nei siti periferici, la conferma degli apprendisti, l’utilizzo del contratto di solidarietà per 12/24 mesi e la mobilità solamente non oppositiva con accompagnamento in pensione di tutti i lavoratori che accedono entro il 2020. Un operaio della Tenaris Facebook Comments

    Continue Reading

  • DA Metal İşçileri Birliği – MİB SI ALZÒ IN PIEDI, ABBIAMO SACCHEGGIATO CASTELLI CHE SONO LIBERI DA SFRUTTAMENTO. CI È NO WAY BACK, DOPO I LAVORATORI AL SORRISO A! Metallo, operaio per anni sotto uno sfruttamento dell’ordine peggiore, dopo che eravamo opprimevano “è troppo è troppo,” disse e si alzò. Quando mi trovo davanti a lui per essere trattati come schiavi di chi si è rivelato in mente. Ha intenzione di eseguire ricerche per fori sono diventati. Questa giusta indignazione di fronte a tutto quello che so è che essi si aggrappava ai metodi. Menzogne, inganni, coercizione e minacce. Tutto […] 0

    OPERAI TURCHI

    DA Metal İşçileri Birliği – MİB SI ALZÒ IN PIEDI, ABBIAMO SACCHEGGIATO CASTELLI CHE SONO LIBERI DA SFRUTTAMENTO. CI È NO WAY BACK, DOPO I LAVORATORI AL SORRISO A! Metallo, operaio per anni sotto uno sfruttamento dell’ordine peggiore, dopo che eravamo opprimevano “è troppo è troppo,” disse e si alzò. Quando mi trovo davanti a lui per essere trattati come schiavi di chi si è rivelato in mente. Ha intenzione di eseguire ricerche per fori sono diventati. Questa giusta indignazione di fronte a tutto quello che so è che essi si aggrappava ai metodi. Menzogne, inganni, coercizione e minacce. Tutto […]

    Continue Reading

  • Redazione, Ancora un afroamericano disarmato ucciso dalla polizia negli Stati Uniti. Dopo Michael Brown, Eric Garner, Tony Robinson Warner Scott, è toccato a Richard Gregory Davis, cinquantenne padre di sei figli ed ex marine, ucciso da un taser (arma che dà la scossa elettrica) a Rochester, nello Stato di New York. La morte di Davis coincide con un’iniziativa del quotidiano britannico The Guardian. “The Counted” è un database interattivo che tiene il conto delle persone uccise dalle forze dell’ordine dall’inizio dell’anno: sarebbero almeno stati 465, oltre due al giorno; in 102 casi la vittima non aveva un’arma, o aveva […] 0

    USA: CONTINUA LA STRAGE DI AFROAMERICANI

    Redazione, Ancora un afroamericano disarmato ucciso dalla polizia negli Stati Uniti. Dopo Michael Brown, Eric Garner, Tony Robinson Warner Scott, è toccato a Richard Gregory Davis, cinquantenne padre di sei figli ed ex marine, ucciso da un taser (arma che dà la scossa elettrica) a Rochester, nello Stato di New York. La morte di Davis coincide con un’iniziativa del quotidiano britannico The Guardian. “The Counted” è un database interattivo che tiene il conto delle persone uccise dalle forze dell’ordine dall’inizio dell’anno: sarebbero almeno stati 465, oltre due al giorno; in 102 casi la vittima non aveva un’arma, o aveva […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, Il capo della banda del Pd ha ripetuto ossessivamente che lui era il partito del 40%. Non era vero Vedendo chi aveva votato alle Europee, il Pd partito  che macella operai, lavoratori e pensionati, aveva un 20% di voti vi invio una tabella Analisi Istituto Cattaneo – Regionali 2015 –   http://www.ansa.it/documents/1433176296264_pdf.pdf Un lettore Facebook Comments 0

    ELEZIONI: IL PD HA PERSO 2 MILIONI DI VOTI

    Redazione di Operai Contro, Il capo della banda del Pd ha ripetuto ossessivamente che lui era il partito del 40%. Non era vero Vedendo chi aveva votato alle Europee, il Pd partito  che macella operai, lavoratori e pensionati, aveva un 20% di voti vi invio una tabella Analisi Istituto Cattaneo – Regionali 2015 –   http://www.ansa.it/documents/1433176296264_pdf.pdf Un lettore Facebook Comments

    Continue Reading

  • Redazione Operai Contro, Il vostro giornale spesso pubblica articoli interessanti e aggiornati sulle vicende occupazionali del gruppo Whirpool che vuole licenziare circa 2060 addetti tra operai e impiegati tra i siti di Carinaro , Albacina e None. La lotta degli operai prosegue con scioperi, manifestazioni, presidi e blocchi stradali in tutte le fabbriche della multinazionale qui in Italia, i sindacati sono divisi su chi vuole trattare solo per gli ammortizzatori sociali e chi vuole invece resistere affinché le fabbriche rimangano produttive. I politici di tutti i partiti durante la campagna elettorale appena conclusa, hanno speso fiumi di belle parole […] 1

    ATTENTI OPERAI WHIRLPOOL

    Redazione Operai Contro, Il vostro giornale spesso pubblica articoli interessanti e aggiornati sulle vicende occupazionali del gruppo Whirpool che vuole licenziare circa 2060 addetti tra operai e impiegati tra i siti di Carinaro , Albacina e None. La lotta degli operai prosegue con scioperi, manifestazioni, presidi e blocchi stradali in tutte le fabbriche della multinazionale qui in Italia, i sindacati sono divisi su chi vuole trattare solo per gli ammortizzatori sociali e chi vuole invece resistere affinché le fabbriche rimangano produttive. I politici di tutti i partiti durante la campagna elettorale appena conclusa, hanno speso fiumi di belle parole […]

    Continue Reading

  • Caro Direttore, mentre in Italia va in onda la puerile e ipocrita commedia dei commenti sulla farsa elettorale, Renzi si è recato in Afghanistan dove ha comunicato ai militari italiani che la guerra continua, non rientreranno a ottobre com’era stato deciso. Quella che era cominciata come una missione di pace, si riconferma un punto essenziale della guerra mondiale in corso, per la spartizione dei mercati e dei profitti. Dice Renzi: una missione necessaria perché “la stabilità internazionale è connessa indissolubilmente a quella interna” e non si può “pensare che la nostra sicurezza sia solo dentro i confini”.  Allego l’articolo […] 0

    Renzi in Afghanistan a prolungare la guerra

    Caro Direttore, mentre in Italia va in onda la puerile e ipocrita commedia dei commenti sulla farsa elettorale, Renzi si è recato in Afghanistan dove ha comunicato ai militari italiani che la guerra continua, non rientreranno a ottobre com’era stato deciso. Quella che era cominciata come una missione di pace, si riconferma un punto essenziale della guerra mondiale in corso, per la spartizione dei mercati e dei profitti. Dice Renzi: una missione necessaria perché “la stabilità internazionale è connessa indissolubilmente a quella interna” e non si può “pensare che la nostra sicurezza sia solo dentro i confini”.  Allego l’articolo […]

    Continue Reading