LA CRISI LA PAGANO SEMPRE GLI STESSI

Redazione di Operai Contro, Sono anni ormai che si sente parlare di “spending rewiev” termini inglesi che servono a confondere ciò che in italiano significa semplicemente taglio della spesa pubblica. Il governo si preoccupa di contenere la spesa pubblica per diminuire il debito dello stato visto che dal lato delle entrate poco altro si può fare senza dare il colpo definitivo all’agonizzante economia. Il governo ha quindi deciso che sono necessari tagli nei settori della sanità e della scuola che vanno a discapito dei cittadini che da anni ormai hanno assistito al deterioramento di questi servizi . Il peggioramento […]
Condividi:

Redazione di Operai Contro,

Sono anni ormai che si sente parlare di “spending rewiev” termini inglesi che servono a confondere

ciò che in italiano significa semplicemente taglio della spesa pubblica.

Il governo si preoccupa di contenere la spesa pubblica per diminuire il debito dello stato visto che dal lato delle entrate poco altro si può fare senza dare il colpo definitivo all’agonizzante economia.

Il governo ha quindi deciso che sono necessari tagli nei settori della sanità e della scuola che vanno a discapito dei cittadini che da anni ormai hanno assistito al deterioramento di questi servizi . Il peggioramento dei servizi è evidente perchè il governo ha concretizzato i tagli senza toccare i vertici delle strutture, ma colpendo solo il personale, che con il lavoro quotidiano offre il vero servizio ai cittadini, lasciandolo senza lavoro.

Nemmeno dal punto di vista degli sprechi è stato davvero fatto qualcosa di concreto perchè anche in questo caso ci sarebbero state perdite da parte dei padroni amici dei politici. Pensate infatti all’acquisto dei materiale base per la fornitura dei servizi sanitari quali possono essere garze siringhe etc. Invece di essere prodotti direttamente dallo stato con il solo prezzo di costo si preferisce comprarli da una sola fabbrica privata in tutta Italia.

Senza addentrarci in discorsi riguardanti la correttezza delle gare pubbliche di appalto per la fornitura di questi materiali non nuove in Italia a fenomeni illegali di vario genere, è assurdo che vengano prodotte da una sola azienda in Italia e trasportate in tutto il paese con ingenti costi di trasporto che quasi certamente le rendono più costose se fossero acquistate localmente.

Poi in altri settori redditizzi per i profitti dei padroni quali ad esempio la difesa i tagli non ci sono stati anzi le spese militari in particolare sono aumentate. Anche per quanto riguarda le forze dell’ordine non ci sono stati grandi tagli perchè i politici spaventati dal crescente malcontento mai si priverebbero di coloro che li difendono.

In sintesi si capisce che cambiano i governi, ma tutto rimane immutato: i politici continunano a godersi ottimi stipendi vitalizzi e pensioni da sogno scortati qua e lá dalle scorte ; i padroni con l’aiuto dello stato possono continuare a realizzare profitti enormi e chi vive in miseria con salari inadeguati o perdendo il lavoro in nome della riduzione dei costi sono sempre gli stessi!

È l’ora di farla finita con questo sistema!

C.C.

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.