Tre operai morti in un giorno

Caro operai Contro, un operaio addetto alla manutenzione delle linee Telecom è morto mentre stava sostituendo un palo della linea telefonica a Reggio Emilia. Un altro operaio, dipendente della ditta in Costiera (R.E.), che ha acquistato i macchinari dell’ex Cartiera di Minori, è morto cadendo dal tetto. Invece a Gioi nel Cilento, un bracciante è stato travolto e ucciso da un trattore mentre lavorava nei campi. Tre operai morti sul lavoro. Le indagini (forse) accerteranno le dinamiche degli “infortuni” mortali. Ma le cause e responsabilità vere, si spiegano nella realtà operaia, una realtà di uomini mercificati per il profitto, […]
Condividi:

Caro operai Contro,

un operaio addetto alla manutenzione delle linee Telecom è morto mentre stava sostituendo un palo della linea telefonica a Reggio Emilia.

Un altro operaio, dipendente della ditta in Costiera (R.E.), che ha acquistato i macchinari dell’ex Cartiera di Minori, è morto cadendo dal tetto.

Invece a Gioi nel Cilento, un bracciante è stato travolto e ucciso da un trattore mentre lavorava nei campi.

Tre operai morti sul lavoro. Le indagini (forse) accerteranno le dinamiche degli “infortuni” mortali.

Ma le cause e responsabilità vere, si spiegano nella realtà operaia, una realtà di uomini mercificati per il profitto, per tenere in piedi il sistema sociale dei padroni, dei banchieri, dei ricchi, dei parassiti.

Tre posti di lavoro si sono liberati. Sarà contento Renzi che conta (barando) le nuove assunzioni, senza contare quante sono le “uscite” dal lavoro, né in che modo escono. Per Renzi ed il suo sistema, la mattanza può continuare.

Organizziamo il Partito Operaio per ribaltare questo stato di cose.

Saluti da un sostenitore di Operai Contro.

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.