LE CITTA’ LIBERATE?

Redazione di Operai Contro, ogni tanto, coloro che amano chiamarsi giornalisti, ci comunicano che qualche citta’ è stata liberata. Hanno iniziato con Kobane e hanno finito con Tikrit Non sappiamo se Tikrit sia stata veramente “liberata” perchè dopo una settimana di euforia i leccaculo avevano comunicato che le gloriose forze di liberazione si erano ritirate. Riflettiamo, di Kobane non parlano più. Hanno mostrato la foto di due mercenari curdi che guardavano le macerie di quella che una volta era la città di Kobane La realtà è proprio questa i violenti bombardamenti USA polverizzano letteralmente le città Le città liberate […]
Condividi:

Redazione di Operai Contro,

ogni tanto, coloro che amano chiamarsi giornalisti, ci comunicano che qualche citta’ è stata liberata.

Hanno iniziato con Kobane e hanno finito con Tikrit

Non sappiamo se Tikrit sia stata veramente “liberata” perchè dopo una settimana di euforia i leccaculo avevano comunicato che le gloriose forze di liberazione si erano ritirate.

Riflettiamo, di Kobane non parlano più. Hanno mostrato la foto di due mercenari curdi che guardavano le macerie di quella che una volta era la città di Kobane

La realtà è proprio questa i violenti bombardamenti USA polverizzano letteralmente le città

Le città liberate sono un cimitero di abitanti (seppeliti sotto le macerie)

La pratica USA è lunga. E’ stata utilizzata in Europa, perfezionata con il bombardamento atomico di Hiroshima e Nagasaki, tentata nel Vietnam, ripresa in Iraq

Ciò che mi fa arrabbiare è questo: Dei leccaculo possono parlare di liberazione, quando non si tratta altro che di strage

Un vostro affezionato lettore

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.