COOP COSTRUZIONI: 200 LICENZIATI

Redazione di operai Contro, il gangster Renzi afferma che con la sua legge del Jobs Act aumenteranno le assunzioni Infatti 200 lavoratori lasciati a casa, su un totale di 400 dipendenti, a partire dal prossimo 7 maggio. Arriva come una doccia gelata a pochi minuti dall’inizio dell’incontro con i sindacati confederali, l’annuncio di Coop Costruzioni, colosso edile bolognese della galassia Legacoop, che il 6 marzo ha comunicato ai rappresentanti dei lavoratori la volontà non rinnovare i contratti di solidarietàoggi in vigore per il 50% del personale assunto. Che, di fatto, se non verrà riaperta una trattativa per il ricorso ad […]
Condividi:

Redazione di operai Contro,

il gangster Renzi afferma che con la sua legge del Jobs Act aumenteranno le assunzioni

Infatti 200 lavoratori lasciati a casa, su un totale di 400 dipendenti, a partire dal prossimo 7 maggio.

Arriva come una doccia gelata a pochi minuti dall’inizio dell’incontro con i sindacati confederali, l’annuncio di Coop Costruzioni, colosso edile bolognese della galassia Legacoop, che il 6 marzo ha comunicato ai rappresentanti dei lavoratori la volontà non rinnovare i contratti di solidarietàoggi in vigore per il 50% del personale assunto.

Che, di fatto, se non verrà riaperta una trattativa per il ricorso ad altri ammortizzatori sociali, a partire dal 7 maggio prossimo rimarrà disoccupato.

“E’ un passo doloroso ma necessario per salvaguardare la cooperativa”, spiega in un comunicato stampa il parassita presidente di Coop Costruzioni Luigi Passuti,

Un operaio edile

Condividi:

Facebook Comments

1 Comment

  1. Sempar

    Operaio edile, rimettiti in contatto con l’Associazione, scrivendo a info@operaicontro.it
    Saluti Operai da Bologna