Archive for Settembre 21st, 2014

  •   ( a chi lotta ) Io nessun altro all’ infuori di me difenderò me stesso all’affaccio interfaccio di sguardi digos polizia sugli spalti come tifoserie fasciste in corteo scarponi scudi plexiglas infrangibili elmi moderni maschere antigas su volti digrignati estreme forze poliziesche a garantire amplessi epilettici per cancellazione articolo 18 in governi piduisti a scapito di opposizioni divise su prezzo stoffa nuove bandiere portiamo alte immortali vecchie bandiere azzannate dal tempo a ritroso mi ritrovo schiena spezzata da lacrimogeni altezza uomo avanzo disavanzo pubblico spazio condiviso solo nel sacrificio che qui vogliono altro Carlo Giuliani in nuove sagome […] 0

    Articolo 18

      ( a chi lotta ) Io nessun altro all’ infuori di me difenderò me stesso all’affaccio interfaccio di sguardi digos polizia sugli spalti come tifoserie fasciste in corteo scarponi scudi plexiglas infrangibili elmi moderni maschere antigas su volti digrignati estreme forze poliziesche a garantire amplessi epilettici per cancellazione articolo 18 in governi piduisti a scapito di opposizioni divise su prezzo stoffa nuove bandiere portiamo alte immortali vecchie bandiere azzannate dal tempo a ritroso mi ritrovo schiena spezzata da lacrimogeni altezza uomo avanzo disavanzo pubblico spazio condiviso solo nel sacrificio che qui vogliono altro Carlo Giuliani in nuove sagome […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, per anni i padroni dell’ALCOA hanno intascato milioni dallo stato. Dovevano servire a garantire alti profitti ai padroni dell’ALCOA I padroni hanno preso milioni e noi operai siamo stati licenziati Vi invio un articolo Poche righe e un debito da oltre 100 milioni finisce nelle bollette di tutti. È successo allamultinazionale dell’alluminio Alcoa, grazie a un emendamento Pd-Pdl del 2012 e un Dl del governo Monti il debito è stato cancellato, come sancito dal Tar nei giorni scorsi. Si tratta di un lato meno conosciuto della vicenda di Alcoa, il cui destino dagli anni ’90 […] 0

    115 milioni regalati dallo stato ai padroni dell’ALCOA

    Redazione di Operai Contro, per anni i padroni dell’ALCOA hanno intascato milioni dallo stato. Dovevano servire a garantire alti profitti ai padroni dell’ALCOA I padroni hanno preso milioni e noi operai siamo stati licenziati Vi invio un articolo Poche righe e un debito da oltre 100 milioni finisce nelle bollette di tutti. È successo allamultinazionale dell’alluminio Alcoa, grazie a un emendamento Pd-Pdl del 2012 e un Dl del governo Monti il debito è stato cancellato, come sancito dal Tar nei giorni scorsi. Si tratta di un lato meno conosciuto della vicenda di Alcoa, il cui destino dagli anni ’90 […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, CGIL-CISL-UIL hanno indetto per sabato 8 novembre una manifestazione nazionale dei lavoratori dei servizi pubblici. L’iniziativa mette insieme i vari comparti di Cgil, Cisl e Uil (scuola, sanità, sicurezza e soccorso pubblico e privato, università, ricerca, funzioni pubbliche, privato sociale, servizi locali): “In piazza per difendere i servizi ai cittadini e il salario dei lavoratori”. Dopo che da più di cinque anni i nostri stipendi sono bloccati con il consenso di CGIL-CISL-UIL Ora la risposta è la solita processione I sindacalisti mazzettari dichiarano: “Il prossimo 8 novembre saremo in piazza a Roma, tutti insieme – […] 0

    PROCESSIONE A ROMA

    Redazione di Operai Contro, CGIL-CISL-UIL hanno indetto per sabato 8 novembre una manifestazione nazionale dei lavoratori dei servizi pubblici. L’iniziativa mette insieme i vari comparti di Cgil, Cisl e Uil (scuola, sanità, sicurezza e soccorso pubblico e privato, università, ricerca, funzioni pubbliche, privato sociale, servizi locali): “In piazza per difendere i servizi ai cittadini e il salario dei lavoratori”. Dopo che da più di cinque anni i nostri stipendi sono bloccati con il consenso di CGIL-CISL-UIL Ora la risposta è la solita processione I sindacalisti mazzettari dichiarano: “Il prossimo 8 novembre saremo in piazza a Roma, tutti insieme – […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, il dittatore egiziano trema Pur avendo condannato migliaia di oppositori a morte o all’ergastolo, la ribellione non è stata stroncata Raffica di attentati stamane al Cairo e dintorni. Un ordigno è esploso davanti a una caserma-dormitorio della polizia nel centro di Tanta, nel Delta del Nilo a nord del Cairo. Altre due bombe, una piazzata nei pressi di un checkpoint, l’altra davanti al consiglio municipale della città “sono state disinnescate”. Mentre è di due morti – un colonnello e un tenente colonnello di polizia – e di cinque feriti, quattro agenti e un civile, il primo […] 0

    EGITTO: IL DITTATORE AMICO DELLA UE-USA TREMA

    Redazione di Operai Contro, il dittatore egiziano trema Pur avendo condannato migliaia di oppositori a morte o all’ergastolo, la ribellione non è stata stroncata Raffica di attentati stamane al Cairo e dintorni. Un ordigno è esploso davanti a una caserma-dormitorio della polizia nel centro di Tanta, nel Delta del Nilo a nord del Cairo. Altre due bombe, una piazzata nei pressi di un checkpoint, l’altra davanti al consiglio municipale della città “sono state disinnescate”. Mentre è di due morti – un colonnello e un tenente colonnello di polizia – e di cinque feriti, quattro agenti e un civile, il primo […]

    Continue Reading

  • Caro Operai Contro, “Difendono le ideologie!” E’ l’accusa di Renzi ai sindacati. Quali siano queste ideologie Renzi non lo dice. A differenza di Berlusconi, non aggiunge “di sinistra” e “comunista”. Il risultato di quelle che Renzi chiama “ideologie”, sono la summa di anni di politica dei sacrifici, condotta dai sindacati, in convergenza alla politica antioperaia e antipopolare attuata dai padroni e dai loro governi. Renzi punta il dito contro le “ideologie”. In realtà si tratta di un unica ideologia: quella del lavoro. finalizzato al profitto, con il sindacato che ha firmato in questi anni migliaia di licenziamenti e chiusure […] 0

    Contro Renzi e i galoppini dell’ideologia del lavoro  

    Caro Operai Contro, “Difendono le ideologie!” E’ l’accusa di Renzi ai sindacati. Quali siano queste ideologie Renzi non lo dice. A differenza di Berlusconi, non aggiunge “di sinistra” e “comunista”. Il risultato di quelle che Renzi chiama “ideologie”, sono la summa di anni di politica dei sacrifici, condotta dai sindacati, in convergenza alla politica antioperaia e antipopolare attuata dai padroni e dai loro governi. Renzi punta il dito contro le “ideologie”. In realtà si tratta di un unica ideologia: quella del lavoro. finalizzato al profitto, con il sindacato che ha firmato in questi anni migliaia di licenziamenti e chiusure […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, Napolitano è sempre stato molto popolare tra i padroni e i borghesi Gli operai se ne sono sempre fregati delle barzellette Ma ora anche i padroni e i borghesi non sanno più che farsene L’indice di popolarità è passato dal 92 al 39% in tre anni. Napolitano doveva ritirarsi, ma il compenso era buono Un lettore Facebook Comments 0

    NAPOLITANO E’ FINITO IL TEMPO

    Redazione di Operai Contro, Napolitano è sempre stato molto popolare tra i padroni e i borghesi Gli operai se ne sono sempre fregati delle barzellette Ma ora anche i padroni e i borghesi non sanno più che farsene L’indice di popolarità è passato dal 92 al 39% in tre anni. Napolitano doveva ritirarsi, ma il compenso era buono Un lettore Facebook Comments

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, lo scontro tra i gangster del Pd si è aperto Il pretesto è l’art 18 Il buffone Renzi afferma: “Nel Pd c’è chi vuole cogliere la palla al balzo per tornare agli scontri ideologici e magari riportare il Pd del 25%. Noi no”. La resa dei conti ci sarà il 29 settembre: in direzione un voto a maggioranza sancirà la linea sul Jobs act e tutti si dovranno adeguare. Ma la minoranza dem non demorde, prepara la battaglia parlamentare e avverte il premier che sta svoltando a destra. Renzi è chiaro:”Chi oggi difende il sistema […] 0

    IL GANGSTER RENZI CONTRO I COMPARI DEL PD

    Redazione di Operai Contro, lo scontro tra i gangster del Pd si è aperto Il pretesto è l’art 18 Il buffone Renzi afferma: “Nel Pd c’è chi vuole cogliere la palla al balzo per tornare agli scontri ideologici e magari riportare il Pd del 25%. Noi no”. La resa dei conti ci sarà il 29 settembre: in direzione un voto a maggioranza sancirà la linea sul Jobs act e tutti si dovranno adeguare. Ma la minoranza dem non demorde, prepara la battaglia parlamentare e avverte il premier che sta svoltando a destra. Renzi è chiaro:”Chi oggi difende il sistema […]

    Continue Reading