Archive for Settembre 4th, 2014

  • DA REPUBBLICA http://www.repubblica.it/esteri/2014/09/04/foto/usa_salario_minimo_sciopero_fast_food_in_150_citta_-95005035/1/?ref=search#1 In 150 città USA i lavoratori dei fast food sono in sciopero: contestato il salario di 8 dollari l’ora I lavoratori dei fast-food sono utilizzati per 3 o 4 ore al giorno Il loro salario giornaliero è di 30 dollari al giorno     Facebook Comments 0

    USA: I LAVORATORI DEI FAST FOOD IN SCIOPERO

    DA REPUBBLICA http://www.repubblica.it/esteri/2014/09/04/foto/usa_salario_minimo_sciopero_fast_food_in_150_citta_-95005035/1/?ref=search#1 In 150 città USA i lavoratori dei fast food sono in sciopero: contestato il salario di 8 dollari l’ora I lavoratori dei fast-food sono utilizzati per 3 o 4 ore al giorno Il loro salario giornaliero è di 30 dollari al giorno     Facebook Comments

    Continue Reading

  • RASSEGNA STAMPA Usa, Irak, Is, Siria Asia Times      140827 Gli Usa cercano aiuto contro l’IS in Siria Brian M Downing La sorprendente avanzata dello Stato Islamico (IS) nel Nord Irak e in Kurdistan ha portato ai bombardamenti americani, alla vendita di armi e all’intervento di GB, Francia e Germania. –        L’intervento americano avviene nel quadro di un dibattito negli Usa, in cui l’Amministrazione Obama è criticata per la debolezza della risposta agli eventi in Siria e Ucraina. Secondo il segretario americano alla Difesa Hagel IS può essere combattuto solo intervenendo in Siria, il che pone due questioni: –        quali […] 0

    USA, MO, ISIS, SIRIA (Potenza e impotenza americana)

    RASSEGNA STAMPA Usa, Irak, Is, Siria Asia Times      140827 Gli Usa cercano aiuto contro l’IS in Siria Brian M Downing La sorprendente avanzata dello Stato Islamico (IS) nel Nord Irak e in Kurdistan ha portato ai bombardamenti americani, alla vendita di armi e all’intervento di GB, Francia e Germania. –        L’intervento americano avviene nel quadro di un dibattito negli Usa, in cui l’Amministrazione Obama è criticata per la debolezza della risposta agli eventi in Siria e Ucraina. Secondo il segretario americano alla Difesa Hagel IS può essere combattuto solo intervenendo in Siria, il che pone due questioni: –        quali […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro., Un operaio di 54 anni, Angelo Iodice di una ditta dell’indotto  ‘Global Service’  che lavora per conto dell’Ilva di Taranto è stato ucciso dal padrone questa mattina all’interno dello stabilimento. L’operaio è stato investito da un mezzo meccanico sui binari di un carroponte dell’acciaieria Uno. Inutili i soccorsi del personale dell’infermeria interna all’Ilva. Al momento non si conoscono altri particolari sulla dinamica dell’incidente. Il pubblico ministero Remo Epifani si trova sul posto assieme ai carabinieri e ai tecnici del Servizio prevenzione infortuni della Asl. E’ il primo infortunio mortale della gestione commissariale del siderurgico .  L’operaio di 54 […] 0

    UCCISO DAI PADRONI UN OPERAIO ALL’ILVA DI TARANTO

    Redazione di Operai Contro., Un operaio di 54 anni, Angelo Iodice di una ditta dell’indotto  ‘Global Service’  che lavora per conto dell’Ilva di Taranto è stato ucciso dal padrone questa mattina all’interno dello stabilimento. L’operaio è stato investito da un mezzo meccanico sui binari di un carroponte dell’acciaieria Uno. Inutili i soccorsi del personale dell’infermeria interna all’Ilva. Al momento non si conoscono altri particolari sulla dinamica dell’incidente. Il pubblico ministero Remo Epifani si trova sul posto assieme ai carabinieri e ai tecnici del Servizio prevenzione infortuni della Asl. E’ il primo infortunio mortale della gestione commissariale del siderurgico .  L’operaio di 54 […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, più di cinque anni fa L’aquila fu distrutta dal “terremoto” L’Aquila è ancora distrutta, ma ora crollano anche le case costruite per ospitare parte dei terremotati.  Ieri il crollo di un balcone in una delle palazzine del progetto C.A.S.E a Cese di Preturo (L’Aquila). Oggi la decisione del sindaco del capoluogo abruzzese, Massimo Cialente, di vietare, per precauzione, di affacciarsi dai balconi di 22 palazzine situate in altre new town costruite per ospitare i cittadini aquilani, rimasti senza casa dopo il terremoto del 6 aprile 2009. Il divieto riguarda tutti gli edifici realizzati dalla stessa impresa di […] 0

    Aquila, crollano anche i balconi

    Redazione di Operai Contro, più di cinque anni fa L’aquila fu distrutta dal “terremoto” L’Aquila è ancora distrutta, ma ora crollano anche le case costruite per ospitare parte dei terremotati.  Ieri il crollo di un balcone in una delle palazzine del progetto C.A.S.E a Cese di Preturo (L’Aquila). Oggi la decisione del sindaco del capoluogo abruzzese, Massimo Cialente, di vietare, per precauzione, di affacciarsi dai balconi di 22 palazzine situate in altre new town costruite per ospitare i cittadini aquilani, rimasti senza casa dopo il terremoto del 6 aprile 2009. Il divieto riguarda tutti gli edifici realizzati dalla stessa impresa di […]

    Continue Reading

  • Si apre il vertice NATO a Newport, nel Regno Unito, davanti a una sessantina di capi di Stato e di governo  Il presidente Obama e e il primo ministro britannico David Cameron si sono schierati insieme a sostegno dell’Ucraina in un intervento congiunto pubblicato sul quotidiano inglese The Times alla vigilia del vertice. “La Russia ha violato le regole con la sua annessione illegale e autoproclamata della Crimea e con l’invio di truppe sul suolo ucraino minacciando e minando le fondamenta di uno Stato sovrano”, scrivono i due leader. “Con la Russia che tenta di forzare uno Stato sovrano ad abbandonare il […] 0

    IL VERTICE DELLA NATO PER PREPARARE LA GUERRA MONDIALE

    Si apre il vertice NATO a Newport, nel Regno Unito, davanti a una sessantina di capi di Stato e di governo  Il presidente Obama e e il primo ministro britannico David Cameron si sono schierati insieme a sostegno dell’Ucraina in un intervento congiunto pubblicato sul quotidiano inglese The Times alla vigilia del vertice. “La Russia ha violato le regole con la sua annessione illegale e autoproclamata della Crimea e con l’invio di truppe sul suolo ucraino minacciando e minando le fondamenta di uno Stato sovrano”, scrivono i due leader. “Con la Russia che tenta di forzare uno Stato sovrano ad abbandonare il […]

    Continue Reading

  • Caro Direttore, la Fornero aveva già snaturato l’art. 18, limitando il reintegro dei licenziamenti senza giusta causa, solo nei casi di “manifesta insussistenza del fatto”. Ora Renzi e i suoi ministri hanno cominciato a mettere le mani avanti, per dare la botta finale all’art. 18, generalizzando la sostituzione del reintegro con una indennità, per lo più ridicola. Il boia giuslavorista nonché senatore Pietro Ichino (senatore del Pd), affianca Renzi in questa operazione con un disegno di legge delega, che prevede il contratto di inserimento a tutele crescenti e costituisce il secondo capitolo del Jobs Act (il primo è il […] 0

    ICHINO, IL BOIA AL SERVIZIO DI RENZI

    Caro Direttore, la Fornero aveva già snaturato l’art. 18, limitando il reintegro dei licenziamenti senza giusta causa, solo nei casi di “manifesta insussistenza del fatto”. Ora Renzi e i suoi ministri hanno cominciato a mettere le mani avanti, per dare la botta finale all’art. 18, generalizzando la sostituzione del reintegro con una indennità, per lo più ridicola. Il boia giuslavorista nonché senatore Pietro Ichino (senatore del Pd), affianca Renzi in questa operazione con un disegno di legge delega, che prevede il contratto di inserimento a tutele crescenti e costituisce il secondo capitolo del Jobs Act (il primo è il […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, i leccaculo della stampa e della TV dei padroni italiani annunciano felici la fine della guerra. I leccaculo sono contenti, gli operai Ucraini sono stati divisi tra padroni UE e padroni Russi. Ora basta I leccaculo si illudono. La guerra in Ucraina è iniziata con la rivolta di operai e lavoratori contro i padroni. Padroni UE e Russi non si illudono Il comunicato originale dell’accordo  tra presidente di Kiev e Putin  parlava infatti di un accordo “permanente” sul cessate il fuoco nel Donbass, la regione industrial-mineraria dell’est ucraino in preda da mesi al conflitto tra Kiev e […] 0

    UCRAINA: LA TREGUA?

    Redazione di Operai Contro, i leccaculo della stampa e della TV dei padroni italiani annunciano felici la fine della guerra. I leccaculo sono contenti, gli operai Ucraini sono stati divisi tra padroni UE e padroni Russi. Ora basta I leccaculo si illudono. La guerra in Ucraina è iniziata con la rivolta di operai e lavoratori contro i padroni. Padroni UE e Russi non si illudono Il comunicato originale dell’accordo  tra presidente di Kiev e Putin  parlava infatti di un accordo “permanente” sul cessate il fuoco nel Donbass, la regione industrial-mineraria dell’est ucraino in preda da mesi al conflitto tra Kiev e […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, Renzi promette la carota: “dal 2015 forse assumeremo 148 mila precari della scuola” Forse…… Il ministro Madia bastona  i dipendenti della PA (docenti e non). Anche nel 2015 proseguirà il blocco dei contratti. “In questo momento di crisi le risorse per sbloccare i contratti a tutti non ci sono”, ha detto il ministro della Pubblica Amministrazione, Marianna Madia. Ora, aggiunge, “prima di tutto” guardiamo “a chi ha più bisogno”, quindi “confermiamo gli 80 euro, che vanno anche ai lavoratori pubblici”. Il bonus Irpef, ricorda il ministro, va infatti a tutti i lavoratori sotto una certa soglia […] 0

    RENZI: PROMETTE LA CAROTA E USA IL BASTONE

    Redazione di Operai Contro, Renzi promette la carota: “dal 2015 forse assumeremo 148 mila precari della scuola” Forse…… Il ministro Madia bastona  i dipendenti della PA (docenti e non). Anche nel 2015 proseguirà il blocco dei contratti. “In questo momento di crisi le risorse per sbloccare i contratti a tutti non ci sono”, ha detto il ministro della Pubblica Amministrazione, Marianna Madia. Ora, aggiunge, “prima di tutto” guardiamo “a chi ha più bisogno”, quindi “confermiamo gli 80 euro, che vanno anche ai lavoratori pubblici”. Il bonus Irpef, ricorda il ministro, va infatti a tutti i lavoratori sotto una certa soglia […]

    Continue Reading