Archive for Settembre 1st, 2014

  • Redazione di Operai Contro, In Ucraina e’ guerra tra UE-USA e Russia. Gli operai sono stati costretti a schierarsi o con l’occidente o con i Russi. La cretinata che quelli di Kiev sono fascisti e sono schierati con i padroni, mentre i Russi sono antifascisti e aiutano gli operai dellEst dell’Ucraina è una cretinata. Operai: Guerra alla guerra dei padroni. La guerra in Ucraina è conseguenza della crtisi economica del capitalismo di UE-USA e della Russia. La Nato risponde con un piano di intervento rapido, il “Readiness Action Plan“, che assicurerà che l’Alleanza atlantica sia “pronta e capace di […] 0

    OPERAI: GUERRA ALLA GUERRA DEI PADRONI

    Redazione di Operai Contro, In Ucraina e’ guerra tra UE-USA e Russia. Gli operai sono stati costretti a schierarsi o con l’occidente o con i Russi. La cretinata che quelli di Kiev sono fascisti e sono schierati con i padroni, mentre i Russi sono antifascisti e aiutano gli operai dellEst dell’Ucraina è una cretinata. Operai: Guerra alla guerra dei padroni. La guerra in Ucraina è conseguenza della crtisi economica del capitalismo di UE-USA e della Russia. La Nato risponde con un piano di intervento rapido, il “Readiness Action Plan“, che assicurerà che l’Alleanza atlantica sia “pronta e capace di […]

    Continue Reading

  • COMUNICATO STAMPA Il collettivo INDYGROUNDFILM informa che a breve verrà presentato a Bologna, in anteprima nazionale, il nuovo documentario d’inchiesta Mani sulla Sanità. Un viaggio, tra ospedali e Comitati di Cittadini in tutta l’Emilia Romagna, per capire quale sarà il futuro della Sanità Pubblica. Info e trailer indygroundfilm.com Facebook Comments 0

    Mani sulla sanità

    COMUNICATO STAMPA Il collettivo INDYGROUNDFILM informa che a breve verrà presentato a Bologna, in anteprima nazionale, il nuovo documentario d’inchiesta Mani sulla Sanità. Un viaggio, tra ospedali e Comitati di Cittadini in tutta l’Emilia Romagna, per capire quale sarà il futuro della Sanità Pubblica. Info e trailer indygroundfilm.com Facebook Comments

    Continue Reading

  • Diserzioni di massa, proteste contro l’invio delle truppe al fronte, manifestazioni contro la guerra e contro il peggiorare delle condizioni di vita, scioperi di minatori difesi anche con le armi. Gli episodi raccontati nel testo che segue appartengono a un conflitto che non è certo nato qualche mese fa in Ucraina, ma accompagna praticamente da sempre la storia dell’umanità, intrecciandosi, o meglio, tentando di resistere e opporsi alle guerre che di volta in volta contrappongono gli Stati ma anche potenze dai tratti meno formali. La lotta di classe. Di questo conflitto, di questa resistenza proletaria alla guerra non vi […] 0

    NE UCRAINA NE RUSSIA

    Diserzioni di massa, proteste contro l’invio delle truppe al fronte, manifestazioni contro la guerra e contro il peggiorare delle condizioni di vita, scioperi di minatori difesi anche con le armi. Gli episodi raccontati nel testo che segue appartengono a un conflitto che non è certo nato qualche mese fa in Ucraina, ma accompagna praticamente da sempre la storia dell’umanità, intrecciandosi, o meglio, tentando di resistere e opporsi alle guerre che di volta in volta contrappongono gli Stati ma anche potenze dai tratti meno formali. La lotta di classe. Di questo conflitto, di questa resistenza proletaria alla guerra non vi […]

    Continue Reading

  • Caro Operai Contro, la doccia gelata pro Sla ha portato consiglio a Renzi. Parla di mille giorni per le riforme. Ha buttato alle ortiche lo scadenzario delle (mancate) riforme d’emblée, del quale scandiva ossessivamente ogni singola data. La svolta decisiva è arrivata col gelato (vetro italiano) artigianale, in barba  a quello prodotto industrialmente. Cosa c’entra? Lo sa solo Renzi. Sta di fatto che è partito con una classica crociata delle sue: ciarliera nelle parole, antioperaia nei fatti. Finora ho scherzato, sembra dire Renzi, “Bisogna cambiare alla radice, a partire dalle nostre istituzioni, i mille giorni sono un occasione ghiotta […] 0

    La svolta al gelato

    Caro Operai Contro, la doccia gelata pro Sla ha portato consiglio a Renzi. Parla di mille giorni per le riforme. Ha buttato alle ortiche lo scadenzario delle (mancate) riforme d’emblée, del quale scandiva ossessivamente ogni singola data. La svolta decisiva è arrivata col gelato (vetro italiano) artigianale, in barba  a quello prodotto industrialmente. Cosa c’entra? Lo sa solo Renzi. Sta di fatto che è partito con una classica crociata delle sue: ciarliera nelle parole, antioperaia nei fatti. Finora ho scherzato, sembra dire Renzi, “Bisogna cambiare alla radice, a partire dalle nostre istituzioni, i mille giorni sono un occasione ghiotta […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, effettivamente avete ragione. Siamo in una crisi mondiale dal 2008 e i borghesi sperano in un miracolo. Questo miracolo è più difficile di quello di Lazzaro. Ritorna in contrazione l’attività manifatturiera in Italia. Il relativo indice Pmi, calcolato da Markit Economics, è sceso ad agosto a 49,8 punti da 51,9 di luglio contro attese per un calo più contenuto a 51 punti. La soglia dei 50 punti fa da spartiacque tra espansione e contrazione del ciclo. Rallenta l’attività manifatturiera nell’eurozona ad agosto. L’indice Pmi, calcolato da Markit Economics, scende a 50,7 punti da 50,8 punti contro […] 0

    CRISI

    Redazione di Operai Contro, effettivamente avete ragione. Siamo in una crisi mondiale dal 2008 e i borghesi sperano in un miracolo. Questo miracolo è più difficile di quello di Lazzaro. Ritorna in contrazione l’attività manifatturiera in Italia. Il relativo indice Pmi, calcolato da Markit Economics, è sceso ad agosto a 49,8 punti da 51,9 di luglio contro attese per un calo più contenuto a 51 punti. La soglia dei 50 punti fa da spartiacque tra espansione e contrazione del ciclo. Rallenta l’attività manifatturiera nell’eurozona ad agosto. L’indice Pmi, calcolato da Markit Economics, scende a 50,7 punti da 50,8 punti contro […]

    Continue Reading

  • Redazione di Operai Contro, Mentre cresce la guerra delle sanzioni tra UE-USA da una parte e Russi dall’altra, si sviluppa lo scontro militare. l presidente russo Vladimir Putin si appella a negoziati in vista della creazione di uno Stato nell’Ucraina dell’est. Intanto l’Unione Europea si è presa una settimana prima di inasprire le sanzioni contro la Russia. Ma niente forniture di armi all’Ucraina. “Non sono opportune”, scandisce la cancelliera tedesca Angela Merkel, spiegando che se si armasse Kiev “si darebbe l’impressione che c’è una soluzione militare della crisi”, invece i 28 – spiega la Merkel – “sono tutti d’accordo che una soluzione militare non c’è”. […] 0

    LA GUERRA IN UCRAINA

    Redazione di Operai Contro, Mentre cresce la guerra delle sanzioni tra UE-USA da una parte e Russi dall’altra, si sviluppa lo scontro militare. l presidente russo Vladimir Putin si appella a negoziati in vista della creazione di uno Stato nell’Ucraina dell’est. Intanto l’Unione Europea si è presa una settimana prima di inasprire le sanzioni contro la Russia. Ma niente forniture di armi all’Ucraina. “Non sono opportune”, scandisce la cancelliera tedesca Angela Merkel, spiegando che se si armasse Kiev “si darebbe l’impressione che c’è una soluzione militare della crisi”, invece i 28 – spiega la Merkel – “sono tutti d’accordo che una soluzione militare non c’è”. […]

    Continue Reading