NAZISTI AL GOVERNO IN EUROPA NEL XXI SECOLO

Redazione di OperaiContro, le fazioni borghesi progressiste, moderate e conservatrici si sperticano in analisi più o meno lunari sulla situazione in Ucraina e Repubblica Indipendente di Crimea. Nessuno si è ricordato di informare lettrici e lettori che il governo di un Paese europeo è a pesante partecipazione di esplicito stampo nazista (Svoboda) . Ciò non accadeva dal post-repubblica di Weimar in Germania, negli anni ’30. (per la cronaca, se ne è ricordato il solo Giulietto Chiesa in un suo articolo su “Il Manifesto” di martedì scorso) . Sia chiaro: nessuno deve incensare le grasse borghesie ucraine o russe. Ma […]
Condividi:

Redazione di OperaiContro,

le fazioni borghesi progressiste, moderate e conservatrici si sperticano
in analisi più o meno lunari sulla situazione in Ucraina e Repubblica
Indipendente di Crimea.

Nessuno si è ricordato di informare lettrici e lettori che il governo di
un Paese europeo è a pesante partecipazione di esplicito stampo nazista
(Svoboda) . Ciò non accadeva dal post-repubblica di Weimar in Germania,
negli anni ’30. (per la cronaca, se ne è ricordato il solo Giulietto
Chiesa in un suo articolo su “Il Manifesto” di martedì scorso) .

Sia chiaro: nessuno deve incensare le grasse borghesie ucraine o russe.
Ma il precedente storico insegna che innanzitutto va tutelata la classe
Operaia da ogni forma di ingerenza e repressione nazifascista.
All’auto-organizzazione sicuramente cosciente di un popolo preparato e
memore della barbarie va aggiunto il nostro incondizionato appoggio.

Ogni iniziativa tesa ad estraniare gli Operai ucraini dall’opprimente
tallone omicida dei nazisti di Svoboda non può che essere accolta come
positiva. Chi oggi bestemmia contro la Repubblica di Crimea che si
toglie di dosso gli artigli delle belve deve pensare al partito nazista
che comanda a Kiev.

E questo è un oggettivo dato di fatto. Da qui si parte nel ragionamento
e nel dibattito. Per gli Operai che per puro spregio alla borghesia
russa accetteranno un governo barbaro e bestiale si pone un ulteriore
masso sopra la testa. Sarà sulle loro teste che il bastone cadrà per primo.

La “guardia nazionale” di Kiev altro non è che l’equivalente delle
Waffen-SS hitleriane. Basterà registrare le reazioni di Svoboda al
prossimo sciopero Operaio nelle fabbriche ucraine. Sperando che nessuno
debba aspettare di vedere scorrere sangue proletario per comprendere
l’impronta genetica del “nuovo governo” che piace a USA, NATO e UE.

Saluti Operai da Pavia

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.