L’ora delle torte in faccia

Caro Operai Contro, come dice la vecchia canzone di Dario Fo, “In prima fila cantano i ministri e i sottosegretari”. La legge elettorale è passata col voto determinante di 23 fra ministri e sottosegretari. Il governo Renzi sbanda paurosamente ed è già a rischio naufragio. Per più volte ieri, l’esito del voto ha confermato la spaccatura tra le chiacchiere imbonitrici e la realtà del patto tra Renzi e Berlusconi. L’ora delle torte in faccia è scattata. In parlamento Renzi rischia di essere impallinato dalla sua stessa maggioranza. Fuori dal parlamento ha rafforzato la scorta. In auto non apre i […]
Condividi:

Caro Operai Contro,

come dice la vecchia canzone di Dario Fo, “In prima fila cantano i ministri e i sottosegretari”. La legge elettorale è passata col voto determinante di 23 fra ministri e sottosegretari.

Il governo Renzi sbanda paurosamente ed è già a rischio naufragio. Per più volte ieri, l’esito del voto ha confermato la spaccatura tra le chiacchiere imbonitrici e la realtà del patto tra Renzi e Berlusconi.

L’ora delle torte in faccia è scattata.

In parlamento Renzi rischia di essere impallinato dalla sua stessa maggioranza.

Fuori dal parlamento ha rafforzato la scorta.

In auto non apre i finestrini per evitare che gli venga servita la torta senza vassoio.

Oggi l’annunciata presentazione del piano del lavoro, ricompatterà i ladroni?

Saluti Oxervator.

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.