Il partito operaio informale

Redazione di Operai Contro, Sono d’accordo con Massimo della INNSE di Milano su tutti i tre punti esposti. Sarebbe opportuno ripubblicare in una sezione a parte i documenti ufficiali del partito operaio. Gli operai non possono più aspettare. Le altri classi si stanno organizzando e sono già avanti. Chi condivide la centralità operaia e la necessità di organizzarsi in partito, si metta in contatto con la redazione. Il dibattito può anche continuare, ma la necessità dell’assemblea costituente è prioritaria. Le riflessioni seppur necessarie o sono seguite dai fatti o sono aria fritta. Per gli operai è semplice, la loro […]
Condividi:

Redazione di Operai Contro,

Sono d’accordo con Massimo della INNSE di Milano su tutti i tre punti esposti.

Sarebbe opportuno ripubblicare in una sezione a parte i documenti ufficiali del partito operaio.

Gli operai non possono più aspettare.

Le altri classi si stanno organizzando e sono già avanti.

Chi condivide la centralità operaia e la necessità di organizzarsi in partito, si metta in contatto con la redazione.

Il dibattito può anche continuare, ma la necessità dell’assemblea costituente è prioritaria.

Le riflessioni seppur necessarie o sono seguite dai fatti o sono aria fritta.

Per gli operai è semplice, la loro condizione materiale li spinge ad organizzarsi.

Le altri classi che riconoscono questa centralità, si facciano avanti, l’ora della riflessione è passata.

 

sd

Condividi:

Facebook Comments

1 Comment

  1. Ercole2

    Invito i militanti del partito operaio informale ad organizzare incontri- conferenze- dibattiti pubblici nella propria sede ,o in qualche locale pubblico , far conoscere le proprie posizioni ,limitatamente alle forze in campo ,darsi delle scadenze mensili sui temi della crisi del capitalismo e i suoi risvolti ,temi di attualità come la crisi in Ucraina, le mosse dei paesi imperialisti per il controllo dei punti strategici e nevralgici nello scacchiere internazionale ,come collegare dei coordinamenti di lotte operaie per reagire all’attacco del capitale ecc..ecc…sono dei suggerimenti , altre organizzazioni con posizioni rivoluzionarie lo fanno :se non ora quando !