Fiat Cassino: ancora cassa integrazione per tutto il 2014

Dopo due giorni di lunghe trattative che si sono concluse nella notte – tra la Regione Lazio, la Fiat e i sindacati è stata concessa la Cassa Integrazione Straordinaria per riorganizzazione aziendale per i circa 4mila lavoratori impiegati nello stabilimento Fiat di Piedimonte San Germano (Cassino). I politici del Lazio e i sindacalisti corrotti si vantano per aver dato il consenso alla cassa integrazione straordinaria per tutti i dipendenti della fabbrica Fiat di Cassino, hanno fatto ancora gli interessi per Marchionne. Lo dichiara in una nota l’assessore al Lavoro della Regione Lazio, Lucia Valente. ”La Cassa, che partira’ il 3 marzo fino al dicembre 2014, […]
Condividi:

Dopo due giorni di lunghe trattative che si sono concluse nella notte – tra la Regione Lazio, la Fiat e i sindacati è stata concessa la Cassa Integrazione Straordinaria per riorganizzazione aziendale per i circa 4mila lavoratori impiegati nello stabilimento Fiat di Piedimonte San Germano (Cassino).

I politici del Lazio e i sindacalisti corrotti si vantano per aver dato il consenso alla cassa integrazione straordinaria per tutti i dipendenti della fabbrica Fiat di Cassino, hanno fatto ancora gli interessi per Marchionne.

Lo dichiara in una nota l’assessore al Lavoro della Regione Lazio, Lucia Valente. ”La Cassa, che partira’ il 3 marzo fino al dicembre 2014, servira’ all’azienda per implementare lo stabilimento e realizzare un polo produttivo di eccellenza in linea con gli standard organizzativi e gestionali piu’ avanzati in vista della presentazione del Piano Industriale di Fiat Group”.

Operai di Cassino ribellatevi e occupate la fabbrica, vi raccontano balle su balle come quando la Fiat promise il polo produttivo a Termini Imerese.

La Fiom nella trattativa non ha firmato la cassa integrazione, i sindacalisti di Landini sanno che la Fiat vuole portare la produzione all’estero per fare profitti maggiori pagando agli operai salari sempre più bassi.  

Operai di Cassino organizzatevi in proprio nelle proteste, la nuova CGIS penalizza solo voi, gli investimenti per il rilancio di un polo produttivo li ha già fatti la Fiat dando le mazzette ai funzionari sindacali e ai politici compiacenti.  

Arturo di Frosinone  

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.