Il suicidio di un banchiere fa il giro del mondo.

Caro Operai Contro Il suicidio di un banchiere fa il giro del mondo. Quelli degli operai sono solo oggetto di statistiche. Per i banchieri le banche attivano misure di prevenzioni, per gli operai non se ne parla nemmeno. Anche nei momenti più tragici della crisi, non cambia la diversità di trattamento riservato ad ogni classe sociale. Riporto da un articolo de “la Repubblica”. Un altro suicidio scuote Jp Morgan: martedì un banchiere junior di 33 anni , Li Junjie,si è lanciato dal tetto di Chater House che ospita il quartier generale asiatico della banca americana, a Hong Kong. Il […]
Condividi:

Caro Operai Contro

Il suicidio di un banchiere fa il giro del mondo. Quelli degli operai sono solo oggetto di statistiche.

Per i banchieri le banche attivano misure di prevenzioni, per gli operai non se ne parla nemmeno.

Anche nei momenti più tragici della crisi, non cambia la diversità di trattamento riservato ad ogni classe sociale.

Riporto da un articolo de “la Repubblica”.

Un altro suicidio scuote Jp Morgan: martedì un banchiere junior di 33 anni , Li Junjie,si è lanciato dal tetto di Chater House che ospita il quartier generale asiatico della banca americana, a Hong Kong. Il mese scorso un vicepresident di 39 anni si era ucciso cadendo dal tetto, al 39° piano, della sede londinese della banca. E subito prima, un ex top manager di Deutsche Bank era stato trovato morto nel suo appartamento a Londra.

E’ successo perciò che da febbraio Deutsche Bank, maggiore istituto di credito europeo, ha introdotto nuove linee guida, che includono la possibilità di avere almeno 4 giorni liberi al mese durante i fine settimana. Ma anche Citigroup va verso politiche aziendali per agevolare la vita dei giovani banchieri. Sono soltanto le ultime iniziative.

Fin dallo scorso ottobre Goldman Sachs ha annunciato la creazione di una task force per migliorare l’equilibrio tra vita privata e carriera per i dipendenti più giovani, e ha tagliato il lavoro nel weekend per gli analisti. Il mese scorso Jp Morgan Chase ha comunicato che avrebbe assunto più giovani per alleviare il carico di lavoro degli analisti e degli associati. Inoltre la banca d’affari sta ampliando il suo programma pilota per garantire ai banchieri junior l’opzione di «un weekend protetto» al mese, quando non ci si aspetta che vadano in ufficio o rispondano alle telefonate di lavoro e alle email.

Anche BofA si è allineata e ora raccomanda ai dipendenti più giovani di prendersi almeno quattro giorni al mese durante i weekend, in linea con quanto suggerito pure dal Credit Suisse, che ha esortato i suoi banchieri junior a non andare in ufficio il sabato a meno che non si stiano occupando direttamente un deal in corso. Morgan Stanley invece ha formato un comitato, guidato da uno dei suoi maggiori banchieri di investimento, per studiare come migliorare le condizioni di lavoro dei dipendenti più giovani.

Saluti da Grugliasco

 

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.