Electrolux: fumata nera da Zanonato.

Caro Operai Contro La tiritera perditempo al tavolo del governo per sfiduciare gli operai dell’Eletrolux è cominciata! L’incontro con il ministro Zanonato non ha sortito niente di nuovo. Il sindacato con giri di parole, cerca di convogliare la rabbia operaia in manifestazioni evanescenti. I sindacalisti non parlano di occupare gli stabilimenti Electrolux, né di forme di lotta vere. Operai tocca noi decidere forme e iniziative più incisive. “Ci chiedono il sangue, con 700 euro non si mangia”, respingiamo il “contratto Polacco” che vuole l’azienda con un taglio del 40% del salario. E’ inutile che ci raccontano che in Polonia […]
Condividi:

Caro Operai Contro

La tiritera perditempo al tavolo del governo per sfiduciare gli operai dell’Eletrolux è cominciata!

L’incontro con il ministro Zanonato non ha sortito niente di nuovo.

Il sindacato con giri di parole, cerca di convogliare la rabbia operaia in manifestazioni evanescenti.

I sindacalisti non parlano di occupare gli stabilimenti Electrolux, né di forme di lotta vere.

Operai tocca noi decidere forme e iniziative più incisive.

“Ci chiedono il sangue, con 700 euro non si mangia”, respingiamo il “contratto Polacco” che vuole l’azienda con un taglio del 40% del salario.

E’ inutile che ci raccontano che in Polonia il salario annuo è di 9.500 euro contro i 28mila in Italia.

La comparazione dei salari fra paesi, non dice niente rispetto al loro potere d’acquisto nei relativi paesi.

Come alla Fiat il ricatto è la delocalizzazione. Ma proprio alla Fiat l’accordo separato (che nonostante la componente impiegatizia passò per un soffio), ha ridotto il salario e aumentato lo sfruttamento operaio, con le fabbriche che vanno a singhiozzo e gli operai a casa.

Ladroni politici bellavitosi, se volete ridurre il costo del lavoro, non tagliate i nostri salari!

Le tasse che pagano i padroni sono una parte dei profitti frutto del nostro sfruttamento!

Tagliate le tasse che fate pagare ai padroni per la vostra bella vita da nababbi: stipendi d’oro, rimborsi spese, rimborsi elettorali, mazzette e ruberie.

Ladroni politici bellavitosi, smettete di parlare di tagli alla politica: fatelo e andate a casa.

Saluti operai.

 

 

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.