OPERAI NELLA CRISI DEL CAPITALE; 24 gennaio 2014

Redazione di operai Contro, vi invio alcune mie considerazioni per il dibattito Operai, questa e’ la crisi del capitalismo che si abbatte su noi con forza bestiale per i loro profitti in pericolo quindi Meglio combattere l’inferno da Vivi, che “entrare” in paradiso da morti. Non crediamo alle piccole scaramucce ma alla guerra di classe degli operai, legati a tutti gli sfruttati, contro gli sfruttatori. Si sviluppa il nostro esercito se c’e’ strategia e tattica, questioni sul quale puo’ “dibattere” tutto il movimento della classe, ma a cui spetta da decidere agli operai stessi. L’organizzazione degli operai è cosa diversa […]
Condividi:
Redazione di operai Contro,
vi invio alcune mie considerazioni per il dibattito
Operai, questa e’ la crisi del capitalismo che si abbatte su noi con forza bestiale per i loro profitti in pericolo quindi Meglio combattere l’inferno da Vivi, che “entrare” in paradiso da morti.
Non crediamo alle piccole scaramucce ma alla guerra di classe degli operai, legati a tutti gli sfruttati, contro gli sfruttatori.
Si sviluppa il nostro esercito se c’e’ strategia e tattica, questioni sul quale puo’ “dibattere” tutto il movimento della classe, ma a cui spetta da decidere agli operai stessi.
L’organizzazione degli operai è cosa diversa che dimenarsi nel vuoto delle altri classi sociali .
Fuori dal movimento operaio non c’e’ niente che non sia corruzzione sociale, compromesso, consorteria.
Le allenze si fanno su gli interessi di classe e nient’altro.
Lotta di classe incessante, significa quindi “attaccarli” nei loro gangli-nodi di scambio sociali oltre che economici di portafoglio, significa attaccarli e indebolirli nell’organizzazione dello sfruttamento, mettere in contraddizione i vari strati sul lavoro e fuori, contro i grandi padroni, nemici, e i falsi amici, dei “lavoratori”.
C’e’ bisogno di continuare a scavare per approfondire le “rotture” col sistema sovrastante sulle nostre spalle, sulle nostre teste e i nostri corpi. L’ emancipazione dal lavoro salariato procede per “rotture” con tutte le false istituzioni che ci comandano, dunque esse vanno neutralizzate o demolite, solo cosi’ si fa’ spazio il potere operaio.
W IL TENTATIVO DI PARTITO OPERAIO DI OPERAI CONTRO.

UN OPERAIO FIAT.
Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.