I migranti scaricati da Letta.

Caro Operai Contro 500 immigrati sopravvissuti ai “naufragi” di Lampedusa nel 2013, vivono nel centro di Roma, senza acqua e senza luce. Mangiano grazie alla Caritas, non certo per il governo Letta che li ha scaricati, dopo le pubbliche promesse di occuparsene, trovando loro una sistemazione. Promesse fatte finché i riflettori erano accesi sulle terribili “disgrazie” di Lampedusa, con l’annegamento di centinaia di migranti. Da 4 mesi si riparano occupando un palazzo nel cuore di Roma. Dormono in terra, nei corridoi e nelle stanze piene di freddo e polvere, insidiati dai topi. La polizia finora non è intervenuta. Uno […]
Condividi:

Caro Operai Contro

500 immigrati sopravvissuti ai “naufragi” di Lampedusa nel 2013, vivono nel centro di Roma, senza acqua e senza luce. Mangiano grazie alla Caritas, non certo per il governo Letta che li ha scaricati, dopo le pubbliche promesse di occuparsene, trovando loro una sistemazione. Promesse fatte finché i riflettori erano accesi sulle terribili “disgrazie” di Lampedusa, con l’annegamento di centinaia di migranti.

Da 4 mesi si riparano occupando un palazzo nel cuore di Roma.

Dormono in terra, nei corridoi e nelle stanze piene di freddo e polvere, insidiati dai topi.

La polizia finora non è intervenuta. Uno sgombero con la forza porterebbe in luce che il solenne impegno del governo Letta, di trovare una sistemazione ai i sopravvissuti, è stato solo una grossa presa in giro.

Saluti da Roma

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.