GLI ELOGI AL CRIMINALE

Redazione di Operai Contro, gli elogi al criminale Sharon, grande servo dei padroni d’Israele non si sono fatti attendere. ”Un leader che ha consacrato la sua vita ad Israele”: cosi’ il presidente americano, Barack Obama, ricorda Sharon, esprimendo il cordoglio di tutti gli americani e della moglie Michelle per la scomparsa dell’ex primo ministro israeliano. ”Ribadiamo – aggiunge il presidente Usa – il nostro incrollabile impegno per la sicurezza di Israele e il nostro apprezzamento per la durevole amicizia tra i nostri due Paesi e i nostri due popoli”. “Il mio caro amico Arik Sharon ha perso oggi la sua […]
Condividi:

Redazione di Operai Contro,

gli elogi al criminale Sharon, grande servo dei padroni d’Israele non si sono fatti attendere.

”Un leader che ha consacrato la sua vita ad Israele”: cosi’ il presidente americano, Barack Obama, ricorda Sharon, esprimendo il cordoglio di tutti gli americani e della moglie Michelle per la scomparsa dell’ex primo ministro israeliano. ”Ribadiamo – aggiunge il presidente Usa – il nostro incrollabile impegno per la sicurezza di Israele e il nostro apprezzamento per la durevole amicizia tra i nostri due Paesi e i nostri due popoli”.

“Il mio caro amico Arik Sharon ha perso oggi la sua ultima battaglia. Arik era un soldato valoroso e un leader che sapeva osare. Amava la sua nazione e la sua nazione lo amava”. E’ il primo commento del capo dello Stato Shimon Peres alla morte dell’ex premier israeliano Ariel Sharon.

“Un grande e coraggioso leader e un vero sionista”. Così il capo dell’opposizione israeliana, il laburista,Isaac Herzog, ha commentato la morte di Ariel Sharon. Herzog ha detto che Sharon sapeva come “cambiare la sua opinione del mondo e riconoscere il giusto percorso dello Stato di Israele”.

“La Comunità ebraica di Roma piange la morte di Ariel Sharon. La sua memoria resterà indelebile nei nostri cuori e nei libri di storia”. E’ quanto afferma il presidente della Comunità ebraica di Roma,Riccardo Pacifici, sottolineando come “senza il ‘Leone d’Israele’ lo Stato ebraico forse non sarebbe più esistito”. Ma – rimarca Pacifici – al di là della sua “intelligenza e del suo coraggio”, la battaglia “più difficile” Sharon “l’ha probabilmente compiuta per portare il Paese alla pace”.

“E’ scomparso un leader generoso che ha segnato la storia di Israele e che ha dedicato la vita al servizio del suo paese”. Cosi’ il presidente del Consiglio Enrico Letta ha commentato la morte dell’ex premier israeliano Ariel Sharon, esprimendo vicinanza “all’amico popolo israeliano”.

“Lo Stato di Israele china il capo con la dipartita dell’ex premier Ariel Sharon, componente centrale nella lotta per la sicurezza di Israele durante tutta la sua esistenza”. Così il premier Benyamin Netanyahucommenta la morte di Sharon “combattente valoroso, grande condottiero, fra i comandanti più importanti delle nostre forze armate”.

“Esprimo, a nome mio e di Forza Italia, il cordoglio per la morte di Ariel Sharon, un protagonista della storia di Israele di cui tante generazioni serberanno la memoria”. Così in una nota il presidente di FI Silvio Berlusconi. “Coraggioso in guerra, lungimirante in politica, infaticabile nella ricerca di una pace giusta, Sharon è stato il testimone dei valori più alti e nobili dello Stato di Israele, presidio di libertà e di democrazia nel Medio Oriente”, afferma.

Noi operai di tutto il mondo siamo dalla parte del popolo Palestinese

Noi operai di tutto il mondo siamo dalla parte del popolo  d’Israele che lotta contro i padroni

Noi operai non dimentichiamo le stragi del criminale Sharon

Un operaio

Condividi:

Facebook Comments

Comments Closed

Comments are closed. You will not be able to post a comment in this post.